Quantcast

Buon pari per il Sorrento a Fasano

Buon pari per il Sorrento a Fasano dopo una partita battagliera: decidono nel primo tempo le reti di Cacace (su rigore) e Battista. Nella ripresa forcing dei locali ben gestito da Rizzo e compagni. Un palo per parte e risultato tutto sommato giusto. Qualità e quantità a centrocampo con Cassata (ammonito all’alba del match) e La Monica ed un tridente di assalto con Petito e Tedesco ai lati di Ripa: queste le scelte di Cioffi per arginare l’undici di Danucci. Vento forte che ha in parte condizionato il match e quattro eroici tifosi arrivati da Sorrento per sostenere la squadra rossonera. Con Cacace e Rizzo bravi a contenere gli attaccanti avversari poche le emozioni fino al 25’ quando Cacace ha portato in vantaggio i suoi trasformando il penalty concesso dal direttore di gara (su segnalazione del secondo collaboratore) per il netto sgambetto di Bianco su La Monica in area. Sicura la trasformazione del capitano rossonero. Reazione ospite con Battista che al 35’ ha pareggiato con un pregevole mancino a giro che ha finito la sua corsa all’angolino alto. Subito dopo Lo Savio ha sfiorato il due ad uno ma il suo sinistro è finito a lato di pochissimo mentre in contropiede Petito, tutto solo, ha colpito il palo a portiere battuto. Ripresa al via senza cambi, poi Cioffi ha rinforzato gli argini con Diop per Cassata e Gargiulo (subito ammonito) per Tedesco anche perché il Fasano ha iniziato a spingere forte. Al 21′ doppio miracolo di Del Sorbo, prima su Sosa e poi sull’incornata di Camara (deviata magistralmente sul palo)- Risposta del Sorrento al 24′ con Virgilio, shoot dal limite e parata a terra di Ceka. Nel finale, i rossoneri hanno serrato le fila e ridotto al minimo i pericoli complice anche l’ingresso di Mansi e la sicurezza sfoderata da Del Sorbo che ha messo le mani sul mancino di Sosa nel recupero e, di conseguenza, sul pareggio.

Commenti

Translate »