Quantcast

Asse Sagristani – Tito per la Città Metropolitana per poi puntare al Parlamento con Fratelli d’ Italia, si riparla di Comune Unico

Una piccola riflessione politica in vista dei prossimi appuntamenti elettorali . Asse Sagristani – Tito per la Città Metropolitana per poi puntare al Parlamento con Fratelli d’ Italia. Dagli ultimi segnali in Penisola Sorrentina sembra esservi un asse del sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani con il sindaco di Meta Peppe Tito, consigliere uscente della Città Metropolitana di Napoli  . Uno dei risultati è vedere la maggioranza e minoranza del Comune di Piano di Sorrento uniti nell’appoggiare Peppe Tito, un asse insolito, ma solo per l’occasione, fra Salvatore Cappiello e Vincenzo Iaccarino. Anche se l’auspicio di Sagristani è quello di vedere insieme maggioranza e minoranza, sarà ben difficile che sia così sia a Piano che nella stessa Sant’Agnello con il Movimento Cinque Stelle abbastanza agguerrito . Massa Lubrense con Balducelli è sicuramente allineato con Sagristani, ma lui ha una opposizione ancora più agguerrita.  Uno do ut des politico che vedrebbe Piergiorgio Sagristani poi candidato al Parlamento visto anche che non potrà ricandidarsi per il divieto del doppio mandato, questa volta probabilmente con Fratelli d’ Italia . Non sembrano coinvolti in questa partita, almeno non con dichiarazioni , ufficiali e neanche ufficiose,  Sorrento col sindaco Massimo Coppola che sta rilanciando l’immagine della Città del Tasso in Campania, in Italia ed in Europa con iniziative di grande spessore  e Vico Equense con neo sindaco Peppe Aiello fra l’altro molto vicino a Coppola. Tutti comunque parlano di Comune Unico o di intesa fra i comuni, sia Sagristani, da oramai un ventennio, sia Coppola, intanto  si potrebbe cominciare con dei servizi , tipo i rifiuti , o ancora meglio il coordinamento della polizia municipale in vista della stagione turistica e del traffico imminente con un bel piano di viabilità, che ne dite?

Commenti

Translate »