Quantcast

Agerola contro la guerra: in farmacia i punti di raccolta per aiutare l’Ucraina

Agerola. Nel Consiglio Comunale di ieri, su proposta del Sindaco, è stato approvato all’unanimità un importante ordine del giorno che 𝗰𝗼𝗻𝗱𝗮𝗻𝗻𝗮 𝗳𝗲𝗿𝗺𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗹’𝗶𝗻𝘃𝗮𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗥𝘂𝘀𝘀𝗶𝗮 𝗶𝗻 𝗨𝗰𝗿𝗮𝗶𝗻𝗮 𝗾𝘂𝗮𝗹𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗺𝗶𝗻𝗮 𝗹𝗮 𝗽𝗮𝗰𝗲 𝗲 𝗹𝗮 𝘀𝘁𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗘𝘂𝗿𝗼𝗽𝗮.

L’appello al Governo

Nel rispetto dell’art. 11 della nostra Costituzione, si chiede al Governo Italiano e alle istituzioni dell’Unione Europea di impegnarsi in un’iniziativa di contrasto dell’aggressione assumendo le misure necessarie perché l’invasione si arresti e l’Ucraina torni libera. Forte e deciso sarà l’impegno di tutto il Consiglio Comunale a far sentire la propria vicinanza alla popolazione ucraina, a creare ogni possibile mobilitazione per la pace e a sostenere, in particolare, la comunità ucraina presente ad Agerola con ogni azione atta a manifestare solidarietà e sostegno concreto.

Come aiutare l’Ucraina

Ricordiamo che, già in collaborazione con la Misericordia di Agerola , abbiamo deciso di mettere in atto una 𝗿𝗮𝗰𝗰𝗼𝗹𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗺𝗲𝗱𝗶𝗰𝗶𝗻𝗮𝗹𝗶 da inviare nelle città e nelle zone più colpite dal conflitto in Ucraina. Presso ogni farmacia e parafarmacia del territorio oltre che al centro vaccinale di Agerola, troverete un cestino in cui poter lasciare antibiotici, antidolorifici, antistaminici, betametasone (Bentelan), garze, cerotti grandi, disinfettante e tutto quanto occorre per primo soccorso e per le cure primarie.

Commenti

Translate »