Quantcast

A tu per tu con il direttore Giovanni Caturano

Le parole in esclusiva del direttore dell’Aci Giovanni Caturano nel corso della rubrica “A tu per tu”
A tu per tu con il direttore Giovanni Caturano
Giovanni Caturano, direttore dell’Aci di Salerno, è intervenuto in esclusiva nel corso della rubrica “A tu per tu” di ViViRadioWeb ai microfoni di Marco Palomba e Carlo Ametrano. Ecco le sue dichiarazioni:
Direttore riparte la Formula Uno, sei carico?
“La cosa che più appassiona sono i due Gran Premio che avremo in Italia. Iniziando da Imola, per poi finire a Monza. Dobbiamo essere davvero fieri, anche come Aci, di questo grandissimo successo, senza dimenticare si svolgeranno due Rally Mondiali sempre in Italia. Su chi puntiamo invece non potrei dirlo… siamo dell’Aci e quindi ovviamente obiettivi, ma ovviamente il successo di una scuderia italiana a noi non dispiace mai”.
Grande ritorno è quello della Coppa Primavera, giusto?
“Sì uno degli eventi più attesi. La gara è organizzato dall’Automobile Salerno. Sarà presente anche il nostro caro Valentino Acampora. Parliamo di una gara di slalom e soprattutto molto seguita, dato anche lo scenario che si può ammirare da Furore ad Agerola. Per quel che riguarda il pubblico non sarà a loro consentito l’accesso ma già svolgerla è un risultato importante”.
Come mai in Italia sono pochi i piloti che poi riescono ad arrivare in  Formula Uno?
“Forse è un discorso più in generale. Abbiamo troppi pochi piloti italiani. Il percorso però volendo è sempre quello: si arriva in Formula Uno dopo un lunghissimo percorso ma sempre partendo e iniziando dai kart, che resta il più importante. Su questo fronte inoltre noi in Campania, con due Autodromi, siamo messi veramente molto bene. Parliamo di un punto davvero di eccellenza. Non sono tantissimi i piloti, ma la passione è davvero incredibile e il movimento è sempre più in crescita”.
Prima di salutarti, vogliamo invitarti ufficialmente al Senna Day di Carlo Ametrano, che si svolgerà il 300 aprile. Ci sei?
“E’ un invito che mi emoziona. Cercheremo di essere presente come Aci perché è un momento in cui sarà ricordato una persona importantissima che ha ovviamente scritto la storia nel mondo della Formula Uno, ma dei motori in generale”.
Se vuoi ascoltare l’intervista a Giovani Caturano clicca sul link che segue: http://chirb.it/tbfF7C
(Inserito da Carlo Ametrano)

Commenti

Translate »