Quantcast

Vietri sul Mare: l’abbraccio della città alla famiglia di Alfonso D’Arienzo

Vietri sul Mare: l’abbraccio della città alla famiglia di Alfonso D’Arienzo. Ne parla Antonio Di Giovanni in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

È stata una domenica di dolore, quella di ieri, per la comunità di Vietri sul Mare, ancora attonita per la morte di Alfonso D’Arienzo .

La tristezza si è impadronita di tutti, da sabato mattina, dopo la notizia giunta alle prime luci dell’alba. Increduli gli amici, quelli che fin dall’infanzia lo hanno conosciuto, i quali dopo lo smarrimento si sono organizzati per stare vicini alla famiglia in tutti i modi possibili facendo di tutto per cercare di alleviare il dolore. Ma anche la chiesa di Vietri dai Salesiani e il parroco don Mario Masullo non hanno fatto mancare alla famiglia la loro vicinanza e le loro preghiere. Alla messa dei Salesiani e al Duomo di San Giovanni è stato organizzato un momento di preghiera dai fedeli.

«La nostra comunità vive un’altra esperienza difficile – ha detto il parroco di Vietri don Mario Masullo- che segna i giorni già dolorosi che accompagnano la triste convivenza con la pandemia. La tragica e prematura morte di Alfonso ci ha lasciati tutti sgomenti e la desolazione e lo smarrimento ha preso il cuore di tutti. In questo momento più che mai come comunità siamo chiamati ad alzare lo sguardo verso il cielo per rimetterci di nuovo nelle mani del Signore, con i nostri dubbi, le nostre domande, la prova dura a cui la moglie e i due bimbi sono sottoposti. Ritroviamo la via della prossimità e del sostegno a questo famiglia sconvolta da questo evento». I social sono stati subissati di messaggi di cordoglio. Tanti i ricordi condivisi dagli amici e da chi lo conosceva bene, dalle sue interminabili partite a calcio alle sue feste organizzate a casa dei nonni in cui tutti erano invitati, alla prima sigaretta o alla sua passione per la Salernitana e l’amore per il mare.

Commenti

Translate »