Quantcast

SORRENTO SALUTA MONICA VITTI

Salutiamo Monica Vitti ricordandola all’apice della sua carriera, negli anni sorrentini degli Incontri del Cinema, nel cui ambito numerosi furono i premi “Vittorio De Sica”, tutti assegnati alla carriera: per cinquant’anni di prestigiosa attività ad Alessandro Blasetti; agli attori Nino Manfredi, Marcello  Mastroianni, Alberto Sordi, Mariangela Melato e Monica Vitti; per costumista a Danilo Donati; per direttori di fotografia a Tonino Delli Colli, Giuseppe Rotunno e Vittorio Storaro; per documentaristi a Folco Quilici; per musicisti a Ennio Morricone, Piero Piccioni e Armando Trovajoli; per produttori a Mario Cecchi Gori, Franco Cristaldi e Francesco Rosi; per soggettisti e sceneggiatori a Age, Sergio Amidei e Furio Scarpelli; per scenografi a Mruio Chiari, Mario Garbuglia e Luigi Schiaccianoci. Inoltre Monica Vitti fece parte per tantissimi anni del Comitato d’Onore, il suo nome è presente in tutti i cataloghi degli Incontri. Quello più prestigioso, fu sicuramente l’accoglienza alla delegazione della Svezia, con Ingrid Bergaman e la regina Cristina. I sorrentini nemo giovani ricorderanno certamente il tappeto rosso tra piazza Tasso e il Cinema Armida. Quello che non possono conoscere sono i sontuosi bouffet al nuovissimo Hotel Cesare Augusto riservati alle alte personalità curati dal Maitre Michele Milano e dallo chef Tramontano.

Generico febbraio 2022

https://youtu.be/H47NihLZyxs

A Sorrento Monica Vitti ha anche girato un film, nel 1963, Alessandro Blassetti gira presso la Villa Siracusa parte di La lepre e la tartaruga con Monica Vitti e Rossano Brazzi.  Fra le comparse locali appare Giangaetano Cabella, estroso e raffinato animatore di circoli e salotti mondani della penisola sorrentina. Quello di Blasetti è uno dei quattro episodi di cui è formato il film di produzione  internazionale Le quattro verità; gli altri capitoli di quel lavoro sono firmati da Luis Garcia Berlanga, René Clair e Hervé Bromberger.

Le quattro verità – 1962  Regia: L.G. Berlanga, R. Ciak, H. Bromberger, A. Blasetti  La lepre e la tartaruga (Quarto episodio) – Regìa: Alessandro Blasetti – Sceneggiatura: A. Blasetti, Suso Cecchi D’Amico – Direzione/ olografica: Carlo Di Palma – Musica: Carlo Savina, il brano Eclissi twist è di Ammonio e Fusco – Direzione produzione: Roberto Moretti – Scenografia: Pier Luigi Pizzi –  Interpreti: Monica Vitti, Rossano Brazzi, Sylva Koscina, Gianrico Tedeschi, Mario Passante – Produzione: italo-franco-inglese – B/n – 1962.

La trama – Una moglie tradita (M. Vitti) escogita il sistema di riportare a sé il marito. Si fa trovare nello stesso luogo (Sorrento) in cui suo marito e l’amante (S. Koscina) hanno deciso di trascorrere una rilassante vacanza; finge di assecondarne il rapporto con ostentata noncuranza, anzi per suscitare la gelosia di lui si concede qualche divagazione con un bel marinaio del posto. Leo (R. Brazzi) con la complicità di Valerio (G. Tedeschi) cerca di barcamenarsi fra le due imbarazzanti situazioni. Alla fine, grazie anche ad un coinvolgente  twist, tutto si risolve per il meglio con i due coniugi che, rilassati e sereni, tornano verso casa.

1 luoghi – Gran parte del film è stato girato nella Villa Cortchacov, sulla scogliera sottostante ed all’interno del Grand Hotel Parco dei Principi appena inaugurato (1962). Altre scene nella villa comunale di Sorrento. Fra le comparse locali si nota Giangaetano Cabella: l’uomo col monocolo. 

 Tratto dal libro Sorrento Movies di Antonino De Angelis

May be a black-and-white image of 7 people and people standing

May be an image of 9 people, people standing and text that says 'Raduno di donne che donne) Sorrento, quel1 anno. Con Svezia ar- ivo quasi istituzionale per una splendida Ingrid Bergman. nostra 0- Vitti, un momento magico, nel parterre degli italiani chiama- ti ad accogliere colleghi di vezia. Ancora raso, seta e gioielli pre- ziosi. Minimalismo assoluto per Vitti, che da sempre ha scelto s0- brietà pur colori vivaci un che accentua le forme e la 1lezza. Per Bergman look austero anche se coloratissimo ben intonato alla passerella in smoking per una sera veste la città.'

May be an image of 3 people and text

May be an image of 1 person and text

 

Commenti

Translate »