Quantcast

Sorrento: le luminarie per la festa di S. Antonino 2022

Più informazioni su

Sorrento: le luminarie per la festa di S. Antonino 2022.

Generico febbraio 2022

Il grande rosone luminoso di sapore medievale, a mo’ di aureola, campeggia dietro la Statua di Sant’Antonino in Piazza Tasso a Sorrento e poi una successione infinita di archivolti colorati dal verde all’azzurro. La Piazza antistante la Basilica diviene, con il disegno dell’illuminazione, il grande chiostro dell’Abate Sant’Antonino.

Con tutto il rispetto verso San Valentino e gli innamorati, ma a Sorrento il 14 febbraio è la festa del Santo Patrono, Sant’Antonino Abate, e per l’occasione l’intera città è in festa. In questo giorno ricade l’anniversario dell’ingresso alla vita eterna del Santo, avvenuta nel 625 e per i sorrentini, soprattutto quelli più anziani, si tratta di una ricorrenza importante quasi quanto il Natale.

Questo legame tra la città di Sorrento e il suo Santo Patrono si rinnova ogni anno con la tradizionale processione della Statua per le strade della città, accompagnata dall’Arcivescovo e scortata dalle Autorità Civili e Militari, dalle Arciconfraternite della città e dai rappresentanti dell’Ordine di Malta e del Santo Sepolcro di Gerusalemme. La statua è portata a spalla da quelli che potrebbero definirsi una sorta di “cavalieri di Sant’Antonino”. Non a tutti è concesso tale ruolo infatti, dietro c’è una lunga tradizione di discendenze. Il portante, ormai anziano, nomina il figlio o il nipote che più ritiene degno ad assolvere questo compito e così, quello che può apparire sotto certi versi una gran fatica, diventa un enorme privilegio da onorare.

Più informazioni su

Commenti

Translate »