Quantcast

Piano di Sorrento, il simbolo della pace esposto presso il palazzo municipale per dire “No” alla guerra

Piano di Sorrento. In questo triste giorno in cui le immagini dell’attacco della Russia all’Ucraina hanno stretto in una morsa di angoscia e dolore il cuore di tutti si sente con forza l’urgenza di uno stop alle armi. Presso il locale municipio campeggiano i simboli della pace con l’art. 11 della Costituzione Italiana: « L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo».
L’Amministrazione comunale della Città di Piano di Sorrento, Comune aderente al Coordinamento Nazionale Enti locali per la Pace e i Diritti Umani, in un momento in cui purtroppo si assiste all’insorgere di un grave conflitto tra la Russia e l’Ucraina, ritiene indispensabile manifestare il proprio fermo convincimento che la guerra non possa essere un mezzo per la risoluzione delle controversie, in ottemperanza ai principi ed ai fini che ispirano la Carta delle Nazioni Unite e la Costituzione Italiana e auspica che le istituzioni responsabili della politica internazionale pongano in essere ogni sforzo perché il conflitto cessi immediatamente. L’Amministrazione comunale esprime altresì la propria solidarietà e vicinanza a tutte le popolazioni incolpevolmente coinvolte, in particolare alla comunità delle stesse che risiede nel nostro territorio.

Piano di Sorrento, il simbolo della pace esposto presso il palazzo municipale per dire “No” alla guerra
Piano di Sorrento, il simbolo della pace esposto presso il palazzo municipale per dire “No” alla guerra

Commenti

Translate »