Quantcast

Penna, tanti i processi in Costiera amalfitana per gli abusi edilizi, anche Zeffirelli sotto processo per “Villa Tre Ville” a Positano

Più informazioni su

Penna, tanti i processi in Costiera amalfitana per gli abusi edilizi, anche Zeffirelli sotto processo per “Villa Tre Ville” a Positano . Desta sconcerto fra i colleghi magistrati di Salerno e nell’opinione pubblica l’arresto del magistrato Roberto Penna   che in realtà, per quanto riguarda gli abusi edilizi in Costa d’ Amalfi, non era considerato per nulla tenero. Tanti messi sotto processo, tanti condannati, fra Positano, Praiano, Amalfi, Ravello , in tutta la Divina era visto come un terrore dal piccolo al grande abuso non ne faceva buona una, anche per i nomi eccellenti . Fra questi nel 2011 mette sotto processo Franco Zeffirelli per abuso d’ufficio nella vicenda legata all’uso della scogliera confinante con la sua struttura di lusso  «Villa Tre Ville» di Positano, poi situazione sistemata con un’operazione di sanatoria amministrativa. La vicenda nacque per denunce di privati confinanti e Penna fu rigido e scrupoloso, ma da allora il regista, che però si era fatto anche anziano, decise di lasciare la residenza per andare a Roma. Villa Tre Ville fu venduta a Giovanni Russo di Sorrento e ora è nelle mani del miliardario americano Govind Friendlan ed è diventata una delle residenze più di lusso d’Italia e d’ Europa. Penna quindi non era noto per un corrotto, e le accuse per cui lo sia diventato, per aiutare la compagna avvocato ad avere incarichi, ha lasciato tutti sorpresi. Insomma almeno qui non ne faceva buona a nessuno, e non si fermava neanche davanti alla Chiesa quando mise sotto processo l’arcivescovo di Salerno, monsignor Gerardo Pierro, per aver trasformato con 2,5 milioni di fondi regionali una colonia per ragazzi in albergo di lusso, l’Angellara Home.  Famoso anche per essere stato un magistrato deciso contro il Governatore della Campania Vincenzo De Luca  sul termovalorizzatore mai realizzato, per la nomina a project manager deldirigente comunale Alberto Di Lorenzo. Processi andati avanti con alterne vicende e poi finiti favorevolmente per il Governatore. Insomma Penna era un magistrato che si è fatto sentire e ha fatto piangere non pochi

Più informazioni su

Commenti

Translate »