Quantcast

Penisola Sorrentina: richiesta l’istituzione dell’unità di crisi per il Turismo

Penisola Sorrentina: richiesta l’istituzione dell’unità di crisi per il Turismo. CUB (Confederazione Unitaria di Base) ha inviato una lettera ai sindaci dei sei comuni della Penisola Sorrentina.

La scrivente organizzazione sindacale, in uno con il Coordinamento per il rilancio del Turismo costituito da FLAICA CUB, CISAL, Associazione Noleggiatori Penisola Sorrentina, ABBAC – Associazione BB Affittacamere e Case Vacanze, Associazione Guide Turistiche e Confcommercio Sorrento, esprime vibrata protesta in ordine alla notizia appresa dalla stampa di una riunione svolta dagli assessori al Turismo della Penisola Sorrentina con alcune sigle del settore – si legge.

Credendo fortemente che i risultati si ottengano solo con l’inclusione di tutti i soggetti sociali ed economici dell’intera filiera del Turismo, non riusciamo a comprendere come i soggetti politici rappresentatiti del mondo del Turismo di una realtà importante come quella della Penisola Sorrentina, abbiano potuto ritenere possibile un incontro tra pochi soggetti escludendo, di fatto, la stragrande maggioranza delle organizzazioni fortemente radicate e rappresentative del territorio come Federalberghi ed il Coordinamento per il rilancio del Turismo che rappresenta oltre 1.300 iscritti.

Pertanto, chiediamo formalmente la costituzione di un apposito tavolo tecnico rappresentativo di tutte le realtà territoriali, nessuna esclusa.

Qui l’allegato.

Commenti

Translate »