Quantcast

Napoli-Inter, Koulibaly titolare,Anguissa, Lobotka e Demme: in tre per una maglia

54 I gol realizzati dall’Inter in 23 partite: miglior attacco del campionato
16 I gol subiti dal Napoli: in  europa ha fatto meglio soltanto il City

In classifica Inter e Napoli sono separate da un punto ma i nerazzurri hanno una partita in meno, la trasferta di Bologna che potrebbe portare il gap a quattro lunghezze di vantaggio.
In campo, però, sono gli opposti, forse hanno in comune soltanto l’idea di proporre calcio in ogni contesto,contro qualsiasi avversario.
Del resto l’Inter ci è riuscita anche contro il Real Madrid, pur perdendo sia a San Siro che al Bernabeu. L’Inter ha il miglior attacco con 54 gol fatti in 23 partite, il Napoli sui gol fatti è dietro, ha il quarto reparto offensivo insieme all’Atalanta, con nove reti realizzate in meno rispetto a Dzeko e compagni.
Il punto di forza della squadra di Spalletti è la solidità difensiva, gli azzurri hanno la miglior difesa del campionato con soli sedici
gol subiti, nei cinque principali campionati europei soltanto il Manchester City ha fatto meglio con quattordici reti incassate. Il dato straordinario è che il Napoli ha portato a casa questi numeri pur non potendo contare su Koulibaly dall’81’ della gara
contro il Sassuolo del 1 dicembre, quindi da più di due mesi. Kalidou contro l’Inter ci sarà, è atteso a Castel Volturno tra oggi e domani insieme ad Anguissa che è stato liberato lunedì dal Camerun. Il Napoli ritrova, quindi, il suo comandante per dare spessore ad un reparto che ha ben figurato con la coppia RrahmaniJuan Jesus.
Dopo aver sbandato contro l’Atalanta, il Napoli orfano di Kalidou non ha mai subito più di un gol al massimo, anzi in campionato ha incassato soltanto quattro reti nelle ultime otto gare.
L’Inter, pur avendo giocato una gara in meno, ha subito tre gol in più del Napoli e contro gli azzurri al Maradona dovrà fare a meno di Bastoni, squalificato per due turni. I nerazzurri pagano la rabbia post derby con le plateali contestazioni all’arbitro
Guida a fine partita. Lautaro Martinez, per gli attriti con Theo Hernandez, ha rimediato un’ammenda di 10000 euro mentre Simone Inzaghi in panchina a Fuorigrotta non ci sarà, è stato squalificato per un turno e dovrà pagare la sanzione di 15000 euro. Bastoni è uno dei due braccetti della difesa a tre di Simone Inzaghi, lui e Skriniar sono i pilastri del reparto difensivo.
Lo dovrà sostituire probabilmente Dimarco, adattato più volte da Inzaghi sul centro-sinistra. In attacco il Napoli ha ritrovato Osimhen, Victor si fermò proprio all’andata, il 21 novembre scorso iniziò il periodo negativo. La giostra degli infortuni ha fermato Lozano che ieri è rientrato a Napoli e oggi dovrebbe sottoporsi ad ulteriori esami per la lussazione alla spalla destra, lo staff medico azzurro potrà finalmente verificare le sue condizioni.
Secondo le prime valutazioni dei medici della Nazionale messicana, Lozano dovrebbe fermarsi per quattro-cinque settimane. Spalletti ha ritrovato Ounas che ieri è tornato ad allenarsi in gruppo. Si tratta di una risorsa a cui tiene tanto, che ha bloccato sul mercato sia in estate che in inverno, una delle armi preziose nella gestione delle sedici risorse che il calcio dei cinque cambi metteadisposizione in ogni gara. Finalmente in casa Napoli c’è un po’ d’abbondanza, una gioia per Spalletti che si era abituato all’emergenza.

fonte:corrieredelmezzogiorno

Commenti

Translate »