Quantcast

Napoli, al teatro San Carlo l’abbraccio tra la cantante russa e quella ucraina mentre il pubblico applaude inneggiando alla pace

Napoli. Ieri al Teatro San Carlo è andata in scena l’ultima recita dell’Aida che ha visto nei ruoli principali il soprano di Kiev Liudmyla Monastyrska ed il mezzosoprano di Mosca Ekaterina Gubanova. Ucraina e Russia insieme in questo tragico momento storico. La musica unisce il mondo, oltre la guerra.
La soprano russa ha sottolineato di sentirsi vicina alla sua amica Liudmyla ed ha ribadito come ogni guerra sia terribile.
Alla fine della rappresentazione le due cantanti liriche si sono abbracciate lanciando un forte messaggio simbolico in un momento di grande emozione. Il pubblico presente in sala si è alzato in piedi applaudendo e invocando a gran voce la pace.
Sul profilo Facebook del Teatro San Carlo il commento: «La musica unisce il mondo. È questo il messaggio che il soprano ucraino Liudmyla Monastyrska e il mezzosoprano russo Ekaterina Gubanova hanno lanciato dal palcoscenico del Teatro San Carlo con il loro abbraccio al termine dell’ultima replica di Aida. Un gesto simbolico ma estremamente significativo attraverso il quale le due artiste hanno voluto inviare un messaggio di pace, al quale ci uniamo tutti noi del Teatro”.

Napoli, al teatro San Carlo l’abbraccio tra la cantante russa e quella ucraina mentre il pubblico applaude inneggiando alla pace

Commenti

Translate »