Quantcast

Massa Lubrense, “La Grande Onda” denuncia presunti sversamenti illegali dal Rivo Patierno alle acque di Punta Campanella

L’Associazione “La Grande Onda” denuncia presunti sversamenti illegali, continui e protratti nel tempo dal Rivo Patierno allo specchio acqueo di località San Montano, Bandiera Blu; AMP Punta Campanella Zona “A” e Zona Protezione Speciale: “Procedendo a ritroso nel tempo, la prima denuncia fatta per sversamenti dalla natura illecita nell’alveo del rivo Patierno e quindi nello specchio acqueo di cui all’oggetto, risale al lontano 2015, quando il Presidente del WWF Terre del Tirreno denunciò alla Procura della Repubblica, al Comune di Massa Lubrense e all’ufficio locale della Capitaneria di Porto preoccupanti sversamenti di sostanze schiumose e maleodoranti.
Tale scabrosa situazione, da quel lontano 2015 sembra non aver trovato soluzione alcuna: una serie di immagini video impietosi mostrano come puntualmente come questo tratto di costa e quindi di mare del famoso miglio blu venga interessato da immissioni di materiali dalla presunta natura inquinante che sfociano direttamente in uno dei tratti di costa più belli e celebrati della Penisola Sorrentina ovvero nei pressi dell’isolotto del Vervece, in piena zona “A” dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, sotto il vessillo Bandiera Blu.
Ultima segnalazione in ordine di tempo è quella apparsa pochi giorni fa sulla pagina social di “Azione in Comune”, che riferisce quanto segue: “Purtroppo siamo costretti a segnalare nuovamente sversamenti e odori nauseabondi dal rivo di San Montano, precisamente a valle del depuratore. Ancora una volta, come già denunciato più riprese sui social, ieri le acque massesi si presentavano ricche di schiuma, con un forte odore di sapone che si respirava nell’aria”.
In quello stesso giorno – sulla pagina social dell’Associazione “La Grande Onda” – sono pervenute altre immagini che testimoniano l’entità dello sversamento restituendo immagini spettrali e vergognose di un luogo che invece dovrebbe godere delle maggiori tutele ambientali del caso, trattandosi di un tratto di mare e di costa che rientra nel pregevole vessillo della Bandiera Blu.
Affinché tale oltraggiosa situazione, offensiva e lesiva per l’ambiente, per il territorio e per chi lo vive venga finalmente risolta e che alla zona in questione venga finalmente restituita la dignità che merita, si chiede di verificare i luoghi interessati mediante tutti i sopralluoghi e le verifiche del caso al fine di individuare e perseguire i responsabili di tali sversamenti».

Meta, “La Grande Onda” denuncia presunti sversamenti illegali dal Rivo Patierno alle acque di Punta Campanella
Meta, “La Grande Onda” denuncia presunti sversamenti illegali dal Rivo Patierno alle acque di Punta Campanella

Commenti

Translate »