Quantcast

Lettere da Piano di Sorrento – Via Bagnulo? Km. della morte

LETTERE DA PIANO DI SORRENTO
“VIA BAGNULO? KM DELLA MORTE? ”

A seguito dell’incidente di sabato u.s., allorché un bambino è stato investito da motociclo ed è stato ricoverato al Santobono, devo tornare sull’argomento.
Via Bagnulo, molti anni fa, fu definita “Km della morte” dall’avv. Leone Massa, proprietario della villa omonima che insiste sulla strada.
La ragione che indusse il professionista a definirla in quel modo nasceva dai molti incidenti stradali che vi si verificavano. Via Bagnulo è un’arteria che da Madonna di Roselle, al confine col Comune di Meta, porta al centro di Piano di Sorrento. Trattasi di un ingannevole rettilineo che induce, per la sua apparente conformazione, ad andare a tutta velocità. Perché ingannevole rettilineo? Perché ci si trova in pieno centro abitato, in alcuni tratti la strada si restringe e mancano i marciapiedi. Nel punto in cui si è verificato l’incidente che ha coinvolto il piccolo, la strada si restringe, non vi è cenno di marciapiedi ed i veicoli, nei due sensi di marcia quando si incrociano, si sfiorano non avendo lo spazio necessario ed è proprio in quel punto che il bambino è stato investito. Bene ha fatto il Comune, con apposita segnaletica, a rappresentare la presenza della scuola di via Carlo Amalfi e quindi ad invitare gli automobilisti alla necessaria prudenza. Ma, è risaputo, che la segnaletica nessuno la legge, o, quantomeno, la rispetta. Non sono un tecnico ma, dal mio punto di vista, ritengo che, nel tratto di cui stiamo parlando, debba essere applicato un dosso, probabilmente gli automobilisti sarebbero indotti a rallentare. Per quanto di mia conoscenza, so che mettere dei dossi ha creato delle polemiche, ma quando, per la sicurezza pubblica, è necessaria una misura, questa deve essere adottata. Via Bagnulo è una strada molto trafficata, e quindi occorre adottare misure di cautela, è pure frequentata da molti bambini che vanno a scuola, molte volte accompagnati dai genitori a piedi e da qui i pericoli che si possono presentare.
Augurandoci che il Comune di Piano di Sorrento ponga la necessaria attenzione a questa strada, confidiamo che vengano adottati gli opportuni provvedimenti.

Avv. Augusto Maresca

Commenti

Translate »