Quantcast

L’Asl chiude molti centri vaccinali, Villa Fondi a Piano di Sorrento pronta per tornare alla celebrazione dei matrimoni

Siamo entrati in una fase nuova della pandemia e si comincia lentamente a tornare ad una pseudo-normalità pur nel rispetto delle norme di sicurezza. Per tale motivo l’Asl ha deciso di cominciare a chiudere molti centri vaccinali realizzati in strutture non sanitarie in modo da restituire alla piena fruibilità gli edifici che in questi ultimi lunghissimi mesi hanno modificato la propria destinazione per venire incontro alla necessità di vaccinare la cittadinanza. Un centro vaccinale ben gestito e che è diventato punto di riferimento non solo per i carottesi ma anche per i cittadini di Meta, Sant’Agnello e Sorrento.
Ed anche l’hub vaccinale di Villa Fondi a Piano di Sorrento si avvia con molta probabilità verso una chiusura in modo da poter restituire la struttura ed il parco, che rappresenta un fiore all’occhiello della città e dell’intera penisola sorrentina, alla completa e libera fruizione da parte dei cittadini oltre a tornare a svolgere la sua funzione originaria ovvero un punto strategico per convegni, mostre ed appuntamenti culturali. E potrà finalmente tornare ad essere la perfetta scenografia per la celebrazione dei matrimoni civili da parte anche di tante coppie straniere che scelgono la bellezza unica di Villa Fondi e del suo panorama per coronare il proprio sogno d’amore.
In realtà Villa Fondi non è stata mai interdetta ed anche durante il periodo dell’emergenza e della presenza del Centro Vaccinale si sono svolte manifestazioni e spettacoli oltre ad incontri di grande interesse come, ad esempio, quella con i medici del Cotugno per parlare proprio del Covid-19 e che è stata una delle manifestazioni più importanti della Campania sfruttando gli ampi spazi all’aperto e lo splendido parco affacciato sulla Marina di Cassano. Non sono mancati anche i matrimoni seppur in numero ridotto per le restrizioni imposte dalla pandemia che hanno portato molte coppie a rimandare il giorno più bello per poterlo festeggiare insieme ad amici e parenti.
Anche il vicesindaco Giovanni Iaccarino ci aveva manifestato la sua intenzione di rendere nuovamente fruibile Villa Fondi chiudendo l’hub vaccinale. All’inizio eravamo contrari a questa posizione ma, alla luce dell’attuale situazione, ritendiamo pienamente condivisibile tale scelta anche perchè, con la fine dell’emergenza sanitaria prevista per il prossimo 31 marzo, viene meno anche il presupposto logico-giuridico per cui Villa Fondi debba essere ancora hub vaccinale.
La primavera è oramai alle porte ed è giusto poter tornare a godere della struttura e del parco in modo pieno e libero, tornando a celebrare i matrimoni e gli eventi che meritano una degna cornice. Inoltre si avvicina anche la “Rolex Cup” che rappresenterà un evento importante al quale anche Piano di Sorrento dovrà cominciare a prepararsi.
All’amministrazione carottese guidata dal sindaco Salvatore Cappiello spetta il gravoso compito di valorizzare al meglio Villa Fondi facendo sì che non sia solo la giusta location per i matrimoni ma organizzando eventi culturali di spessore seguendo il solco segnato dalla precedente amministrazione e soprattutto non dimenticando la battaglia portata avanti con successo dall’amministrazione guidata da Vincenzo Iaccarino per evitare la privatizzazione di Villa Fondi facendo sì che resti a disposizione dei cittadini così come è stato in questi ultimi cinque anni.

Commenti

Translate »