Quantcast

In Campania obbligatorio l’uso della mascherina all’aperto. Ecco l’ordinanza di Vincenzo De Luca

In Campania resta obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto. Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca aveva già dichiarato nei giorni scorsi: «A Roma pensano di cancellare il Covid rompendo il termometro: non è così. Bisogna essere estremamente prudenti. È chiaro che ci avviamo verso l’esaurimento di questa ondata di contagi. La situazione sta migliorando nettamente. Sarebbe irresponsabile togliere l’uso obbligatorio all’aperto della mascherina proprio in questo momento. Io credo sia ragionevole mantenere quest’obbligo per qualche altra settimana. Nelle scorse settimane abbiamo registrato cose francamente demenziali, in modo particolare in relazione al mondo della scuola: i provvedimenti del Governo hanno mandato al manicomio le famiglie e i docenti. Stendiamo un velo pietoso. Guardiamo avanti: cerchiamo di completare la campagna vaccinazione per i bambini e guardiamo con fiducia e serenità al futuro».
Ed oggi De Luca ha firmato l’Ordinanza n. 2 del 9 febbraio 2022 contenente ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Ecco la parte ordinativa dell’Ordinanza.
Fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica:
1. fatta eccezione per i soggetti esclusi dall’obbligo ai sensi dell’art. 1, comma 3 dell’Ordinanza del Ministro della Salute dell’8 febbraio 2022 (bambini di età inferiore ai sei anni; persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina; persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo; soggetti che stanno svolgendo attività,sportiva), l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, resta obbligatorio, sul territorio regionale, in ogni luogo non isolato – ad es. nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento – nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto, e nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli, navi.
2. Si raccomanda ai soggetti che utilizzano mezzi di trasporto, di linea e non di linea, di indossare correttamente – a tutela della propria e della altrui sicurezza – i dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutte le aree terminal (ivi compresi banchine, moli e binari) nonché all’ingresso e a bordo dei mezzi di trasporto, durante tutto il tragitto, ferma l’osservanza delle ulteriori disposizioni vigenti per la prevenzione del rischio di contagi.

Commenti

Translate »