Quantcast

Il gruppo di opposizione “Capri Vera”: “Via Krupp non riaprirà in tempi brevi”

Nel Consiglio Comunale svoltosi lo scorso 23 febbraio – con voto favorevole della sola maggioranza (assente alla seduta il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Ciro Lembo) e con l’astensione dell’opposizione – è stato dato il via libera alla dichiarazione di pubblico interesse del progetto di ripristino e manutenzione di Via Krupp proposto dalla Gheller srl partenariato pubblico privato. Il progetto sarà posto a base di una gara europea e prevede i lavori per la messa in sicurezza della strada e quelli per monitoraggio e la manutenzione delle pareti.
Entusiasta il sindaco dell’isola azzurra Marino Lembo: «E’ motivo di grande soddisfazione che oggi si approvi il progetto per la messa in sicurezza e la riapertura al pubblico della via Krupp, perché finalmente, dopo una chiusura di oltre dieci anni, fra qualche mese sarà nuovamente fruibile da cittadini e turisti una delle strade più caratteristiche e suggestive al mondo. L’accesso alla strada sarà libero e gratuito per tutti e in periodo estivo avverrà anche nelle ore notturne. Il Comune si riserva la facoltà di organizzare nella Via Krupp eventi di carattere culturale. Con l’approvazione del provvedimento, oggi avviamo l’iter per via Krupp pubblica, libera e sicura: garantiamo la fruizione libera di beni comuni ai Capresi e a chi visita Capri; garantiamo la messa in sicurezza definitiva e la manutenzione costante di Via Krupp. Siamo felici ed orgogliosi»
Sull’argomento interviene il gruppo di opposizione “Capri Vera”: «Con una clamorosa giravolta, l’Amministrazione – che tanto aveva osteggiato la possibilità di una concessione a privati della Via Krupp – ha alla fine accettato la proposta della società Gheller, la stessa che si era fatta avanti alcuni anni fa quando membri dell’attuale maggioranza raccolsero firme per bloccare l’apertura della strada. Una proposta che appare anche fortemente peggiorativa rispetto alla precedente in quanto elimina ogni intervento su parti importanti del costone roccioso e riduce radicalmente la manutenzione straordinaria, col rischio concreto di vederla richiusa subito dopo gli anni di concessione tornando al punto di partenza.
L’Amministrazione di Marino Lembo ha dimostrato che, dopo anni passati a fare campagna elettorale su Via Krupp, una volta giunti al governo non aveva alcuna idea di cosa fare per riaprire la strada tanto che ha dovuto attendere che Gheller elaborasse un nuovo piano.
L’Amministrazione, a cui durante la seduta di Consiglio Comunale (del 23 febbraio) l’opposizione ha evidenziato tutte le falle e le perplessità, non ha cambiato idea sul privato né crede davvero che ci siano differenze sostanziali o che questa proposta sia migliore: la verità è che in tre anni non è stata in grado di produrre un bel niente e quindi Gheller è l’unica soluzione che le permette di fare un piccolissimo passo avanti. Un passo avanti che non porterà a riaprire in tempi brevi e che non risolve i problemi di sicurezza del costone roccioso che sovrasta la strada».

Commenti

Translate »