Quantcast

Genoa-Salernitana:Colantuono si gioca la panchina,le probabili formazioni

Più informazioni su

    Tre punti per continuare a sperare e rincorrere una salvezza sempre più complessa. Questa la posta in palio nel match tra Genoa e Salernitana, che si affrontano oggi pomeriggio per la venticinquesima giornata di Serie A. Sfida tra le ultime due della classe, con i rossoblù – penultimi con 14 punti – che ospitano la formazione granata, fanalino di coda a quota 11.

    Entrambe le squadre hanno cambiato pelle recentemente, e hanno lanciato segnali di vita nelle ultime uscite: il Genoa, rinnovato sul mercato e scosso dall’arrivo di Blessin, arriva da due pari a reti bianche, ottenuti in casa con l’Udinese e all’Olimpico contro la Roma; la Salernitana, completamente rivoluzionata da Sabatini nella finestra di riparazione, giunge in Liguria dopo aver pareggiato per 2-2 – non senza qualche rammarico – la gara di lunedì sera all’Arechi contro lo Spezia.

    Su sponda genoana, Blessin dovrà fare a meno di Bani, Frendrup e dello squalificato Ostigard, ma ritrova Cambiaso, Rovella e capitan Criscito. Il difensore di Cercola si candida ad una maglia da titolare come terzino sinistro, nel riconfermato 4-2-3-1 del tecnico tedesco. Dalla parte opposta Hefti, mentre Vasquez e Maksimovic (favoriti su Vanheusden e Masiello) completeranno la retroguardia a protezione di Sirigu. In mediana conferma per la coppia BadeljSturaro, nonostante il pressing del rientrante Rovella. Sulla trequarti chance da titolare per Amiri, che agirà tra le linee in luogo di Portanova. A fare da ali saranno Yeboah a sinistra ed Ekuban a destra – in vantaggio su Gudmundsson –, mentre Destrosarà l’unico riferimento offensivo.

    Per provare a bissare l’1-0 interno dell’andata (prima vittoria in campionato, ottenuta con Castoriin panchina), Colantuono confermerà otto undicesimi rispetto a sei giorni fa. Cambierà leggermente l’assetto tattico, con il passaggio dal 4-3-2-1 ad un 4-3-1-2. Davanti a Sepe, conferma in toto per la difesa formata da Mazzocchi, Dragusin, Fazio e Ranieri. Novità in mediana, dove Bohinen scalzerà Kastanos come mezz’ala sinistra accanto a Radovanovic e Lassana Coulibaly. Sulla trequarti Verdi, reduce dalla splendida doppietta su punizione contro lo Spezia. L’ex Toro supporterà Bonazzoli e Djuric: il numero 9 si è allenato regolarmente dopo la sorprendente esclusione di lunedì sera, e tornerà titolare affiancando l’ariete bosniaco. A farne le spese Ribery e Mousset. Indisponibili Mamadou Coulibaly, Ruggeri e Schiavone.

    Queste le probabili formazioni:

    GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Maksimovic, Vasquez, Criscito; Sturaro, Badelj; Ekuban, Amiri, Yeboah; Destro. A disposizione: Semper, Marchetti, Calafiori, Cambiaso, Vanheusden, Masiello, Galdames, Gudmundsson, Melegoni, Portanova, Rovella, Piccoli. Allenatore: Blessin.

    SALERNITANA (4-3-1-2): Sepe; Mazzocchi, Dragusin, Fazio, Ranieri; L. Coulibaly, Radovanovic, Bohinen; Verdi; Bonazzoli, Djuric. A disposizione: Belec, Jaroszynski, Veseli, Zortea, Gyomber, Gagliolo, Ederson, Di Tacchio, Obi, Kastanos, Ribery, Mikael, Perotti, Mousset. Allenatore: Colantuono.

    ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi. Assistenti: Galetto – Mondin. IV uomo: Pezzuto. VAR: Banti. Assistente VAR: Peretti.

    Fischio d’inizio ore 15:00. Attesi circa 13 mila spettatori di cui circa 1000 ospiti. Diretta DAZN.
    Fonte solo salerno

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »