Quantcast

Gaspare Apicella ricorda l’ex sindaco di Furore Raffaele Ferraioli

Furore, costiera amalfitana. I nostri incontri, anche se non troppo frequenti ultimamente, iniziavano con il tuo ” ciao , commendatore”: ed io, non avendono nè la statura nè altro elemento identificatore, ti chiedevo perchè e tu di rimando, le prime volte: perchè sei commendatore di signorilità.
Grazie Raffaele. Noi ci conoscevamo da lunga data per aver frequentato, da studentelli, lo stesso istituto per il Turismo; poi siamo stati, tra l’altro, anche colleghi per l’insegnamento della tecncica per il turismo, per la quale, a me venuto dopo di te sulla cattedra, sei stato prodigo di dritte e di consigli. Grazie ancora una volta perchè in qualche tua opera letteraria compare (ne vado orgoglioso) il mio nome e dell’antica insegna che il mio locale ha ereditato dal coetaneo del tuo genitore. L a costa d’Amalfi tutta, venendo meno la tua persona saggia, perde l’ultimo ed insigne rappresentan te di quel modo di fare politica a favore esclusivo del proprio territorio e della sua gente. Grazie, Raffaele FERRAIOLI. Tutti ti saranno grati, anche quegli avversari che erano tali, forse, per invidia e per camuffare la loro nullità.

Il cordoglio dell’ex sindaco di Cetara Secondo Squizzato per la scomparsa dell’ex primo cittadino di Furore Raffaele Ferraioli

Commenti

Translate »