Quantcast

Enogastronauta. Il Bignè di Solofra

Appena messo in bocca immediatamente suscita meraviglia per il sapore gustosissimo della crema. Raffaele, ma che cosa è? , nella intervista concessa agli inviati di Positanonews , prontamente ci risponde:  è l’antico Bignè di Solofra, inventato da mio padre con un mix di crema pasticcera e crema chantilly.

Incontriamo la Pasticceria Vignola come curatore del vin d’honner al Museo Campano di Capua, oltre alle tante cose che offre al pubblico , ci incuriosisce questo bignè, che segnaliamo al nostro pubblico di cacciatori di sapori.

Il laboratorio e la Pasticceria sono in Via Giuseppe Maffei, 33 – Solofra AV, ma effettua anche vendita on line al sito: https://pasticceriavignola.it/negozio/.

Classe 1978, Raffaele Vignola giovane e timido è cresciuto nella pasticceria di famiglia a Solofra, in Irpinia. La sua è una storia come tante: papà Angelo pasticciere, mamma in laboratorio ad aiutare e lui, a sette anni appena, già al lavoro a rompere le uova. È cresciuto in pasticceria, ma con una passione per il nuovo, per la sperimentazione. La tradizione gli va stretta, la ricerca di nuovi ingredienti e lavorazioni lo appassiona. Dal papà Angelo ha imparato le prime tecniche e l’arte di fare dolci. Ha completato la formazione in giro per l’Italia seguendo corsi sui lievitati, il cioccolato, i gelati. È curioso e meticoloso: studia, osserva e sperimenta in continuazione.

Commenti

Translate »