Quantcast

DECRETO MILLEPROROGHE. DA SORRENTO E CAPRI GLI OPERATORI DEL TURISMO CHIEDONO AI LORO SINDACI LA RIDUZIONE DELLA TARI

DECRETO MILLEPROROGHE. DA SORRENTO E CAPRI GLI OPERATORI DEL TURISMO CHIEDONO AI LORO SINDACI LA RIDUZIONE DELLA TARI

Gli operatori turistici della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri, a seguito della proroga del termine prevista dal Decreto Milleproroghe  per approvare le tariffe della Tassa di Rifiuti (slittato al 30 aprile mentre  per il 2022 ci sarà tempo fino a fine maggio) hanno chiesto ai Sindaci dei loro territori di valutare una consistente riduzione per gli operatori turistici.

Purtroppo in questo drammatico biennio, le misure nazionali e regionali per sostenere il settore del turismo sono state assolutamente insufficienti e si è aggiunto l’ulteriore drammatico “caro energia” .

Anche in questa occasione il Governo, pur intervenendo ad esempio a favore dei Comuni destinando loro risorse per i costi della illuminazione pubblica, ha totalmente escluso da ogni facilitazione le imprese che operano nel Turismo.

Per quanto sopra gli operatori del turismo della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri hanno chiesto ai loro primi cittadini un segnale concreto, attraverso la riduzione delle Tariffe Tari, maggiore di quella applicata l’anno scorso, che consenta di non dover sostenere oneri fiscali insostenibili dopo un biennio devastante

Mario Colonna

Delegato Turismo Macroarea Aicast Penisola Sorrentina

Sergio Fedele

Presidente Atex Campania

Franco Cappiello

Presidente Aicast Macroarea Penisola Sorrentina

Graziano D’Esposito

Presidente Atex Isola di Capri

Fabio Colucci

Presidente Club dei 500

Mauro Di Maio

Presidente Nazionale Chiavi d’Oro Faipa

Giulio Galano

Presidente Le Chiavi d’Oro Campania Felix

Luigi Gargiulo

Presidente Aibes

Salvatore Severi

Presidente Associazione Cuochi

Commenti

Translate »