Quantcast

Costiera Amalfitana: la Regione stanza i fondi per la Provinciale 1

Costiera Amalfitana: la Regione stanza i fondi per la Provinciale 1. Ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Molto presto i cittadini della Costiera amalfitana potrebbero tornare ad utilizzare la Provinciale 1 che dal Valico di Chiunzi conduce fino a Ravello.

Una delle principali arterie della Divina, che è rimasta chiusa per diversi anni a causa delle continue frane che sono valse a questi pochi chilometri l’appellativo di strada della vergogna, potrebbe tornare a rappresentare la principale via di collegamento tra la Città della Musica e il polmone verde della Divina. La Regione Campania, infatti, ha concesso un finanziamento da oltre 3 milioni di euro per i lavori di messa in sicurezza.

L’iniziativa nasce dalla lettera inviata dal sindaco di Tramonti, Domenico Amatruda , nel mese di marzo del 2020 nella quale chiedeva con urgenza di intervenire per ripristinare le condizioni di sicurezza della strada. «Una altra iniziativa di questa amministrazione trova riscontro e consenso da parte della Regione. L’assetto viario del paese è sempre stata una nostra priorità – spiega il sindaco di Tramonti -. Dopo aver dato una sistemazione definitiva alla Provinciale 2 si ci è da subito attivati a proporre identico intervento sulla Provinciale 1, Chiunzi-Ravello, e le altre strade provinciali interne».

Per rendere le arterie del territorio più agevoli e sicure, infatti, nei mesi scorsi è stato effettuato un importante intervento di messa in sicurezza anche della Provinciale 2, che collega Maiori con l’Agro.

All’intenso lavoro organizzativo di ripristino delle strade della Divina mancava ancora un tassello fondamentale ovvero quello della Provinciale 1. Con i soldi messi a disposizione dalla Regione l’assetto viario della Costiera acquisirà un nuovo volto. «Con grande piacere ha accolto la rimodulazione dei fondi per la mobilità sostenibile, in quanto la Regione ha destinato i fondi per la sistemazione di queste arterie stradali – conclude Amatruda – . Quando è stata presentata la delibera che comprendeva tale finanziamento ho provato delle emozioni indescrivibili».

Dunque, una buona notizia non solo per Tramonti e per Ravello ma per l’intera Costiera amalfitana. Negli ultimi anni, infatti, i cittadini che dal Valico di Chiunzi dovevano raggiungere Ravello erano costretti a percorrere un tragitto lunghissimo. Questa strada ora potrebbe diventare anche un ottimo percorso alternativo alla Statale 163, alleggerendo questo tratto dal traffico che da sempre l’attanaglia.

Commenti

Translate »