Quantcast

Coronavirus, De Luca: «Dopo la prossima settimana la Campania potrà tornare in zona bianca» segui la diretta

Più informazioni su

Coronavirus, De Luca: «Dopo la prossima settimana la Campania potrà tornare in zona bianca». Anche oggi, 18 febbraio 2022, come oramai usuale per ogni venerdì dall’inizio della pandemia, alle 14.45 il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, durante la diretta settimanale per gli ultimi dati sul virus, ha fatto il punto della situazione su tutte le importanti questioni che riguardano il governo regionale e lo scenario nazionale, in particolar modo sull’andamento della pandemia in Campania e sulle misure regionali a sostegno dell’economia e dello sviluppo del territorio.

«Credo che dopo la prossima settimana la Regione potrà tornare in zona bianca – ha esordito il governatore -. Non cambia granché, ma cambia dal punto di vista psicologico. Ritorneremo in zona bianca: da due settimane registriamo un tasso di occupazione delle terapie intensive sotto il 10%. La linea di rigore che stiamo seguendo produce risultati significativi e dobbiamo continuare così».

«La situazione va rapidamente migliorando. Credo che ci stiamo avviando decisamente verso la fuoriuscita dall’epidemia e cominciamo ad imboccare la strada di un ritorno alla normalità. Dobbiamo ritornare ad offrire servizi rapidi anche a pazienti non Covid. Uno dei danni determinati dall’epidemia è stato l’aggravamento della situazione di migliaia di pazienti non Covid, che hanno dovuto magari rinviare interventi in campo neurologico, cardiologico e così via. Ovviamente non abbiamo mai interrotto le prestazioni urgenti, ma il danno prodotto dall’epidemia sta nell’aver allungato alcuni tempi di attesa e nell’aver procrastinato interventi che potevano essere rinviati. Se la situazione prosegue così credo più per fine mese potremo cominciare a riaprire i reparti che avevamo chiuso per curare pazienti Covid», ha aggiunto De Luca.

Nel frattempo, però, ricorda che: «Rimane obbligatorio l’uso della mascherina all’aperto in Campania. È una piccola misura che ci aiuta ad uscire dal Covid e ci aiuta a stare più sereni. Significa proteggersi di più nelle due situazioni più delicate di assembramento: all’entrata e all’uscita dalle scuole e nelle serate e nottate di movida, quando abbiamo in qualche caso situazioni di assembramenti fuori controllo. Rinnovo l’appello ai cittadini di aiutarci in quest’ultima coda, ci auguriamo, di epidemia Covid. Nessun rilassamento, ma abbiamo anche il diritto di cominciare a respirare. Un po’ di pazienza per le mascherine, è un piccolo sacrificio che ci aiuterà ad uscire definitivamente dall’emergenza. Con la collaborazione di tutti, a brevissimo torneremo davvero alla vita normale», ha concluso il governatore.

Più informazioni su

Commenti

Translate »