Quantcast

Cava de’ Tirreni: partito il cantiere per il restyling dell’Ospedale

Francesco Romanelli. Ne parla Francesco Romanelli in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Iniziati lunedì scorso i lavori per l’ammodernamento del nosocomio di Santa Maria dell’Olmo. Lo ha comunicato il sindaco Vincenzo Servalli : «Si provvederà all’ammodernamento di Pronto soccorso e Osservazioni brevi intensive del nostro presidio ospedaliero ». La “questione” ospedale ha tenuto banco nei mesi scorsi a causa delle numerose voci che riguardavano la soppressione di alcuni reparti. In molti si augurano che questo sia il primo passo per permettere a questa struttura di essere all’avanguardia come è stata negli anni scorsi prima dei suoi continui ridimensionamenti. I lavori di riammodernamento del nosocomio furono annunciato dal governatore Vincenzo De Luca a ottobre 2021 all’inaugurazione del nuovo parcheggio pubblico interrato del trincerone ferroviario. La regione, infatti, ha finanziato il rifacimento del Pronto soccorso, dell’Utic, della Terapia intensiva e delle facciate esterne. Il sindaco Servalli ha spiegato che trattasi di «lavori importanti che rappresentano una prima parte dei complessivi investimenti previsti. Una buona notizia che mi auguro sia la premessa per il rilancio più generale di un ospedale così importante per il nostro territorio. La durata di questo intervento è stimata in circa nove mesi».

Nei mesi scorsi il clima di incertezza aveva messo sul chi va là i cittadini metelliani ed anche della Costiera che si sono riuniti in vari comitati ed hanno fatto sentire la propria voce di protesta come, pure, le minoranze presenti nel consesso civico cittadino. Anche il sindaco Servalli si era fatto sentire nelle sedi competenti e, presumibilmente, la scelta di non rinnovare la tessera del Pd ha rappresentato un segnale. Fu una scelta “personale” che lo stesso Servalli definì «sofferta, ma che mi consentirà un rapporto più libero e sereno con l’intero Consiglio Comunale sui grandi temi che riguardano la difesa della salute dei nostri concittadini». Chiara l’allusione all’ospedale cavese, seppure la “rottura” con il suo partito avesse anche un’altra causa, vale a dire la mancata elezione di un rappresentante della comunità cavese in seno al Consiglio provinciale, in considerazione del fatto che nella precedente consiliatura lo stesso primo cittadino aveva ricoperto anche la carica di assessore ai Lavori pubblici.

Commenti

Translate »