Quantcast

Cava de’ Tirreni, “PalaPittoni” cantiere infinito: «Tra dieci giorni sarà pronto»

“PalaPittoni”, cantiere infinito «Tra dieci giorni sarà pronto». Ne parla Francesco Romanelli in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

L’odissea del “PalaPittoni”, tra le frazioni Sant’Arcangelo e Passiano, dovrebbe essere ai titoli di coda. La tensostruttura è nell’occhio del ciclone da un paio d’anni. Non è stato possibile collaudarla finora per problemi strutturali che dovrebbero essere stati risolti. È uno spazio per pallavolo, calcio a cinque, tennis e basket. Da più parti si fa notare che in questo momento in cui i fitti delle varie strutture comunali sono aumentati sensibilmente, il “PalaPittoni” può essere un toccasana per tante società dilettantistiche, costrette a utilizzare per gli allenamenti spazi fuori città. I rincari hanno creato profondo dissenso. Le proteste targate “PalaPittoni” non sono mancate. Non le manda a dire Alfonso De Pisapia , istituzione del basket cittadino. «Sapete in quale anno s’inaugurerà la palestra polifunzionale, costruita nella nostra città – si chiede ironicamente – coi fondi della Comunità Europea? Vengono aumentati a dismisura i costi delle palestre e poi si perdono gli introiti di quelle non utilizzabili».

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere comunale Eugenio Canora, che lo scorso anno ha abbandonato la maggioranza del sindaco Vincenzo Servalli . Aveva rimesso all’amministrazione un dossier nel quale chiariva come utilizzare l’impiantistica sportiva; un metodo che, per lui, avrebbe calmierato i fitti attuali delle palestre alle stelle.

«Mi fa male vederlo ancora così- ha spiegato Canora- ci ho creduto e ci credo ancora. Avremmo bisogno di una azione politica decisa. Niente tentennamenti. Prima si attiva il centro sportivo, poi si accertano le responsabilità ». Pare che la soluzione comunque sia stata trovata. Il “PalaPittoni” dovrebbe essere pronto a breve. Calma le acque della protesta il primo cittadino Servalli: «Entro una decina di giorni come assicura la ditta ha affermato – la palestra sarà collaudata e finalmente consegnata al comune e quindi utilizzabile dalla cittadinanza. I tempi si sono così prolungati perché la realizzazione del parquet ha presentato molti problemi ed alla ditta che si è assicurata i lavori è stato chiesto risolverli in maniera definitiva. Ma ora finalmente siamo alla fine e la città potrà beneficiare di un nuovo impianto sportivo».

 

Commenti

Translate »