Quantcast

Cava de’ Tirreni: mercoledì i funerali del giovane poliziotto Michele Avella

Cava de’ Tirreni: mercoledì i funerali del giovane poliziotto Michele Avella. Ne parla Annalaura Ferrara in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Slitta a mercoledì l’autopsia sul corpo del giovane poliziotto Michele Avella e, molto probabilmente, i funerali si terranno nel pomeriggio della stessa giornata, nella chiesa di San Francesco e Sant’Antonio.

La morte del 35enne, ha inferto un duro colpo un po’ a tutta la città dei portici, dove l’agente era molto conosciuto ed amato. Ieri mattina, nella chiesa di Sant’Alfonso in via Filangieri, don Gioacchino Lanzillo che conosce bene la famiglia di Michele, ha ricordato il giovane durante la messa domenicale. «Quella di Michele ha affermato il sacerdote – , è una morte che lascia tanta amarezza. Telefonando alla sorella Raffaella , tra le lacrime, ci siamo chiesti il perché di quello che è accaduto. Si fa fatica ad accettare. Michele era così giovane, pieno di vita, con una moglie, una figlia, con tanti sogni e speranze per il proprio futuro. Noi sappiamo che Dio ci ama, ci vuole bene, tale consapevolezza non scaccia il nostro profondo dolore. La nostra sofferenza rimane ma è accompagnata dalla gioia di sapere che Michele è con Dio».

A tre giorni dall’accaduto non si riesce a metabolizzare la fine di Michele che è avvenuta mentre si recava a lavoro, presso il commissariato di corso Giovanni Palatucci. Avella era da poco uscito di casa, dalla zona di Citola, in sella alla sua moto. A quanto pare, arrivato poco più avanti del bruciatore, ha trovato un camion fermo sulla corsia da lui percorsa. Lo avrebbe superato per procedere sulla sua strada mentre dalla corsia opposta, sopraggiungeva un auto guidata da una donna e l’impatto frontale tra moto e auto è stato inevitabile.

Commenti

Translate »