Quantcast

Cava de’ Tirreni: dopo le proteste installate le panchine per i pendolari dei bus

Cava de’ Tirreni: dopo le proteste installate le panchine per i pendolari dei bus. Ne parla Giuseppe Ferrara in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Panchine alla fermata dell’autobus: accolte tempestivamente le richieste dei pendolari che ora aspettano, però, le pensiline per ripararsi dalle intemperie e provvedimenti in merito alla ridefinizione di alcune corse urbane che collegano il centro con le frazioni. Non si sono fatti attendere i provvedimenti disposti dall’assessore ai trasporti Antonella Garofalo in merito alle rimostranze avanzate nei giorni scorsi dai numerosi utenti del servizio di trasporto pubblico su gomma. I cittadini avevano lamentato l’assenza di panchine su cui potersi sedere nell’attesa dell’autobus soprattutto alla fermata di via XXV Luglio, tra le più frequentate, nei pressi della stazione ferroviaria.

I solleciti erano arrivati la scorsa settimana dall’ex consigliere comunale Vincenzo Lamberti che si era fatto portavoce dei disagi lamentati da mesi. «Molti cittadini utenti del trasporto pubblico locale in diversi modi e occasioni hanno chiesto all’amministrazione comunale l’installazione di tre semplici panchine per dare la possibilità alle persone anziane in particolare di potersi sedere in attesa del pullman», ha spiegato Lamberti. «Dopo l’ennesimo sollecito finalmente abbiamo ottenuto qualcosa. Ora attendiamo anche una tabella che indichi corse e orari». A due giorni dalle segnalazioni di Lamberti, infatti, gli operai del Comune hanno provveduto a installare le panchine richieste anche su intervento dell’assessore Garofalo. «Le panchine – ha aggiunto l’assessore Garofalo – saranno verniciate e stiamo lavorando per prevedere spazi ancora più consoni agli utenti del trasporto pubblico locale. Ringrazio, inoltre, anche l’ufficio tecnico e l’assessore alla manutenzione, Nunzio Senatore , per avermi aiutato prontamente».

Allo studio, nel frattempo, anche la possibilità di rivedere alcune tratte del servizio di trasporto pubblico urbano con la possibilità di aumentare il numero di corse e di mezzi che servono soprattutto le zone periferiche e le frazioni. Già diversi i confronti avuti dall’assessore Garofalo con i vertici di Bus Italia. Intanto sono in corso anche le attività di potenziamento del terminal bus nella vicina area Metropark: la struttura, di proprietà di Metellia Servizi, sarà presto dotata di un locale per il personale in servizio sui mezzi.

Commenti

Translate »