Quantcast

Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello. Venti milioni di euro per un cinema?

Il Comune di Ravello, con Delibera n. 18/2022, stabilisce il proseguimento del progetto “Cinema Auditorium Oscar Niemeyer” in collaborazione con l’Associazione Culturale “Cineventi Produzioni” precisando che la situazione epidemiologica legata alla diffusione del Covid-19 risulta essere oggi sotto controllo e che le presenze al cinema stanno registrando un progressivo incremento.
Per tali motivi si è ritenuto di dover proseguire fino alle festività pasquali, il progetto Cinema Auditorium Oscar Niemeyer dando continuità al progetto proposto dall’Associazione Culturale “Cineventi Produzioni” in considerazione della sua valenza sociale, culturale e formativa, costituendo lo stesso un importante momento di aggregazione e socializzazione soprattutto per i più giovani.
Non si hanno dati, nella delibera si parla di incremento ma non si capisce di quanto e come, così come non è chiaro che guadagni ci siano per l’ente.
Praticamente per tutto l’inverno l’Auditorium è diventato un cinema. Questa è la capacità di gestione dell’amministrazione di un bene costato venti milioni di euro?
Alla fine è l’ennesima cattedrale nel deserto in Campania e nel Sud Italia. Milioni di euro dalla Regione Campania e dalla Comunità Europea investiti con gli annunci di un intervento, grazie all’Auditorium Oscar Niemeyer, di una destagionalizzazione in Costa d’Amalfi, finiti nella realizzazione di un cinema. Intanto alberghi ed attività nella Città della Musica sono chiusi. Questa è la realtà deludente, altro che destagionalizzazione. Intanto in Costiera, e non solo a Ravello, tutto si ferma. Si continuerà a parlare di destagionalizzazione per foraggiare convegni e convegnisti, progetti e progettisti, ma in concreto il nulla, la destagionalizzazione rimane un film che non è in programmazione in Costiera amalfitana.

Commenti

Translate »