Quantcast

Amalfi, rinnovo dei componenti della Commissione Locale per il Paesaggio. Candidature entro l’11 marzo 2022

Il Comune di Amalfi con Avviso Pubblico rende noto che occorre provvedere alla nuova costituzione della Commissione Locale per il Paesaggio in quanto quella istituita con delibera di Consiglio Comunale n. 2 del 01.04.2019 è prossima alla scadenza, atteso che la sua validità è di tre anni ed è, quindi, necessario procedere ad una preliminaria istruttoria ed esame dei curricola per predisporre una short-list di esperti, distinta per settore, che sarà trasmessa al Consiglio Comunale che provvederà autonomamente all’individuazione dei componenti della Commissione.
Per tali motivi invita i soggetti interessati, che non abbiano già ricoperto il ruolo di componenti per più di due volte consecutive e che siano in possesso dei requisiti richiesti, a far pervenire all’Amministrazione Comunale la propria candidatura tramite il modello della domanda da inviare a mezzo posta certificata all’indirizzo amalfi@asmepec.it entro e non oltre le ore 12.00 dell’11 marzo 2022.
I candidati dovranno possedere i seguenti requisiti generali:
– titolo di studio prescritto e/o comprovata esperienza in materie paesaggistiche per studi compiuti, esperienze maturate, eventuali funzioni svolte presso Enti o Aziende pubbliche o private;
– non aver riportato condanne penali;
– non essere fra i rappresentanti o dipendenti di Enti o Istituzioni, ai quali per legge è demandato un parere specifico autonomo sulla materia;
– di non avere alcun contenzioso o controversia con il Comune di Amalfi, connesso con la propria professione, nell’ultimo decennio;
– non avere procedimenti penali in corso inerenti attività edilizie sul territorio comunale di Amalfi (diversamente vanno dichiarati i procedimenti penali pendenti).
Titoli preferenziali:
– architetti, paesaggisti, archeologi, ingegneri, geometri, periti, agronomi, agrotecnici, geologi, biologi, avvocati e/o altre figure professionali che abbiano titoli similari e che siano iscritti agli albi dei relativi ordini professionali;
– professori, ricercatori e/o esperti nelle seguenti materie: pianificazione, urbanistica o progettazione nonché in materie beni ambientali, beni culturali, storia dell’arte, materie storiche, archeologiche, pittoriche ed arti figurative e legislazione dei beni culturali, ambientali e paesaggistici;
– dipendenti dello Stato e degli Enti pubblici, anche in quiescenza, in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso agli stessi, che siano stati responsabili, per un periodo non inferiore a tre anni, di una struttura organizzativa dell’Amministrazione pubblica con competenze in materia paesaggistica ed ambientale.

Commenti

Translate »