Quantcast

Amalfi, il cordoglio del giornalista Sigismondo Nastri per la scomparsa del Prof. Enzo Sarno di Maiori

Amalfi. Riportiamo le parole di cordoglio del giornalista Sigismondo Nastri, pubblicate sul suo profilo Facebook, per la scomparsa del Prof. Enzo Sarno che ha gettato la città di Maiori e l’intera costiera amalfitana: «Enzo Sarno – al quale mi ha accomunato la passione per il giornalismo, interpretato come impegno civile, non certo come professione – era una persona capace di guadagnarsi, da parte di chi lo conosceva, o aveva modo di parlargli, stima e rispetto. Credo che, insieme a questa passione egli abbia avuto, come solidi pilastri della sua esistenza, il culto della famiglia, inteso come una religione, e l’amore per il lavoro di docente e di educatore, del quale hanno beneficiato più generazioni.
Desidero però ricordarlo come corrispondente del “Roma”. E collaboratore di “Amalfi La Costiera Azzurra”: il periodico fondato dal dottor Antonio De Rosa di Atrani, che fu – tra gli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso – il primo tentativo serio di dar vita a un organo di informazione nel nostro territorio.
Al “Roma”, che era allora un grande giornale, Enzo rimase legato fino a quando l’antico quotidiano napoletano dovette chiudere i battenti, trascinato nel declino imprenditoriale dell’armatore Achille Lauro. Le sue corrispondenze sono oggi, e lo saranno ancora di più in avvenire, un contributo importante alla ricostruzione della storia, delle vicende del territorio».

Commenti

Translate »