Quantcast

Aggressione in Ucraina – Una vigliaccata bella e buona!!

Più informazioni su

C’era da aspettarselo! La strategia rientra nel progetto cosiddetto di Eurasiatismo, perseguito da Putin, che prevede non solo l’inglobamento dei Paesi confinanti, ma l’intera Europa. Putin interpreta con assoluta perfezione e con congenita furbizia il ruolo di protagonista assoluto, annientando con la forza qualsiasi tentativo di dissidenza. Ha invaso la Cecenia, la Georgia, la Crimea, ora tocca all’Ucraina. Escludo che abbia appreso da Machiavelli il principio secondo cui “il fine giustifica i mezzi”, ma pare che ne sia un inconsapevole, ma fedele seguace.
Affetto da delirio di onnipotenza senza limiti, gestisce il potere con un pugno di ferro e una dittatura feroce. Annienta chiunque non si allinea con l’ortodossia comunista, ossia l’ortodossia sua personale. Certo non lo fermeranno le sanzioni economiche che l’Europa civile e gli Stati Uniti hanno applicato. Una figura di tal genere ignora i diritti sovranità nazionale, che ritiene ingiustificabili e, quindi, modificabili con la forza delle armi e con la violenza. Cosa succederà ancora? L’Europa sembra sveglia, cosciente che solo sul piano economico e commerciale sia possibile fronteggiare una situazione tanto rischiosa, tenuto anche conto del fatto che, se messo con le spalle al muro, un siffatto individuo non esiterebbe a ricorrere anche all’impiego di armi atomiche e nucleari. Speriamo bene!

Più informazioni su

Commenti

Translate »