Quantcast

USCA A SANT’AGNELLO , COME FUZIONANO? UN LAVORO PROFESSIONALE ANCHE DI DOMENICA

Sul funzionamento dell’USCA ci riscrive il dottor Sansone , che ringraziamo, perchè sviscera in maniera chiara e dettagliata il funzionamento dell’USCA

Egregio direttore Cinque,

In risposta a quanto mi scrive su utenti in attesa dalle ore 08:00 vorrei dichiarare che non sono mai stati programmati o effettuati tamponi prima delle ore 9:30 del mattino presso il nostro PFU (per tante ragioni tecniche su cui ora non mi dilungherò).
Trovo molto difficile che la convocazione sia stata sbagliata poiché queste sono effettuate da noi medesimi mediante un portale digitale, il giorno prima, il quale invia SMS con data, luogo e orario dell’appuntamento (e noi sappiamo benissimo di non aver la possibilità di iniziare per quell’ora).
Mi perdoni se sembra un sfogo quanto segue ma è d’uopo attestare che spesso capita di trovare persone che non avendo conoscenza dell’iter sanitario-burocratico aspettano in fila o (non mi chieda perché) stranamente spesso la aprono ma senza prenotazione valida. Ho notato che tendenzialmente le persone più educate non lo fanno ma più spesso si avvicinano a piedi per chiedere. Coloro che semplicisticamente fanno una fila senza nessuna conoscenza su come funzioni, spesso sono convinti di aver diritto e (snervanti da tanta infruttuosa attesa) con arroganza e talvolta maleducazione pretendono anche la famosa “eccezione alla regola” (alla “italiana” mi verrebbe da dire).
Credo sia lapalissiano come un test diagnostico debba essere doverosamente prescritto da un medico che in scienza e coscienza sa come spendere le risorse del Sistema Sanitario. Per lo stesso motivo è assurdo pensare ad “Open Day” come Lei mi chiede.
In merito agli orari che mi ha chiesto La informo che noi USCA non siamo un ufficio aperto al pubblico ma liberi professionisti che completano un iter diagnostico diretto dai Medici di Medicina Generale (mi rendo conto che su questo ci sarebbe tanto da spiegare ma non voglio annoiare).
Le sessioni di prelievo sono il lunedì pomeriggio e tutti gli altri giorni di mattina. Attualmente per far fronte al rialzo del numero di richieste lavoriamo anche di domenica.
Gli orari in cui vengono eseguiti i suddetti tamponi sono infine decisi giorno per giorno intersecando i limiti urbanistici alla viabilità della zona (come il mercato che si tiene il lunedì) con il tempo richiesto dalla seduta ed altri aspetti tecnici (vestizione, preparazione materiale seduta, approvvigionamento materiali, elaborazione e stampa dei barcode, etc).
Infine Lei ci chiede un’intervista su “come sta andando” ma mi permetta di chiederLe: come sta andando cosa? Il covid in penisola? Ci sono dei dati epidemiologici pubblicati da fonti più autorevoli di me, credo che per dare un minimo spessore giornalistico alla notizia debba consultare quelle.
Spero che tenendo a cuore la corretta ed esaustiva informazione dei suoi lettori pubblichi integralmente anche questo seguito del nostro scambio epistolare.
Per ulteriori delucidazioni sono a sua disposizione (seppur nel poco tempo libero che mi resta).

Distinti Saluti
Catello Sansone

 

Egregio dottor Sansone prendo atto della sua E ANZI la ringrazio, in maniera esemplare e chiara  chiarisce ai nostri lettori il funzionamento dell’USCA. Ha reso un ottimo servizio ai cittadini.  L’informazione e l’organizzazione di questa pandemia lascia a desiderare da parte delle istituzioni  . Parliamo di chi per lavoro dovrebbe informare e organizzare a livello istituzionale. E’ sotto gli occhi di tutto che è successo negli hub vaccinali, ed è stato l’intervento di Positanonews a migliorare la situazione facendo pressioni mediatiche. Quindi le faccio un sincero plauso per come ha precisato il funzionamento dell’USCA.  Per quanto riguarda i dati epidemiologici Positanonews è l’unica testata giornalistica che, riportando comune per comune, dai dati divulgati dai singoli sindaci, fa un report quotidiano dell’andamento epidemiologico. In Penisola Sorrentina, che di fatto è una realtà unica e contingua, nessuno ha pensato a fornire dati aggregati, utili per studiare il fenomeno ed intervenire su di esso, lo stiamo facendo noi con molta fatica, raccogliendo fino a tarda notte le comunicazioni ufficiali, e solo ufficiali, Comune per Comune.Per quanto riguarda i tamponi  e le modalità di lavoro le nostre erano solo richieste che ci pervenivano dai lettori, ci chiedevamo quanti tamponi state facendo al giorno, quanti sono in attesa, se avete bisogno di altre forze per farne di più e se ci sono dei problemi. Seguiamo anche la Costiera amalfitana e la provincia di Salerno, da quel versante l’USCA ha dei problemi nel reperimento stesso dei tamponi  e se necessario altro personale e aiuto. Le rinnovo la stima mia e di tutta la redazione per il vostro lavoro. Le assicuro che siamo a sua disposizione per eventualmente fare da supporto per informare i cittadini e la ringrazio ulteriormente per il chiarimento , in altre situazioni non si riescono ad avere sufficienti informazioni. Chiediamo insistemente informazioni ufficiali sulle pagine dei Comuni, dati analitici, supporto della protezione civile. Fra l’altro anche quelle sull’USCA, sui vaccini, sulle procedure da adottare per la pandemia da Covid. Molti non sanno come fare e si rivolgono al giornale, sbagliando. Contro il mio interesse dico che non è il giornale la fonte principale di informazione , a livello locale dovrebbe pensarci l’istituzione locale ed i medici  .

Distinti Saluti

Michele Cinque

 

 

Commenti

Translate »