Quantcast

Tragedia a Maiori: un uomo annega per salvare il suo cane

Più informazioni su

Tragedia a Maiori, testimonianza della moglie: un uomo annega per salvare il suo cane. Si lancia in una cisterna per salvare il suo cane e muore annegato. Ha perso così la vita un settantenne a Maiori. La tragedia oggi pomeriggio. Carlo Apicella, secondo una prima ricostruzione, si è lanciato nella vasca irrigua del suo terreno nella quale era caduto l’amico a quattro zampe. Un gesto che si è rivelato fatale: il 70enne, infatti, è morto annegato all’interno della cisterna. Il cagnolino, invece, probabilmente anche grazie all’intervento del suo padrone, è riuscito a salvarsi. Il decesso dell’uomo è stato accertato dal personale del 118 dopo che il corpo era stato recuperato dai vigili del fuoco del distaccamento di Maiori. La vasca di 45 metri cubi veniva utilizzata per la raccolta delle acque piovane in un terreno agricolo di sua proprietà. La ricostruzione dell’accaduto è stata effettuata dai carabinieri della compagnia di Amalfi. Positanonews ha sentito una settimana “La moglie ha riferito che l’uomo di settant’anni, nato a Tramonti, è annegato dopo essersi tuffato nella peschiera del suo giardino, in località Castello, per salvare il suo cagnolino. Non sappiamo altro perchè lo abbiamo trovato riverso nell’acqua della peschiera”  Ad allertare i soccorsi sono stati i familiari della vittima. I Vigili del Fuoco di Maiori hanno estratto il corpo dall’acqua e quando i soccorritori del 118 sono giunti sul posto dell’incidente non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, forse avvenuto a causa dello shock termico. Il cagnolino è salvo.

Più informazioni su

Commenti

Translate »