Quantcast

Ravello, Ulisse Di Palma “Invocare il COC comunale non significa ingenerare allarmismi, siamo a 117 positivi, con contagi Covid in crescita”

Risposta del gruppo consiliare “Ravello va’OLTRE” alla nota del Comune di Ravello del giorno 7 gennaio 2022  : ” COVID 19 a Ravello: ” Basta allarmismi, situazione sotto controllo “, pubblicata sulla pagina FB del Comune e sui blog e quotidiani on line della Costa d’Amalfi .
Ravello, Costiera amalfitana. Riceviamo e pubblichiamo
Per formazione non sono un’allarmista, né mi piace il ruolo dell’ arringa – popolo o , per meglio dire, di chi favorisce tensioni, paure, ansie.
Come medico e come eletto del popolo tendo sempre a tenere sotto controllo tensioni e preoccupazioni.
Quindi piuttosto che un’appiccatore d’incendi sono una sorta di vigile del fuoco che ininterrottamente lancia acqua su bollenti spiriti o focolai da spegnere preventivamente.
La mia preparazione scientifica m’ induce a non sottovalutare i dati ultimi che, senza fare allarmismo, vanno sì tenuti sotto controllo, monitorati e studiati.
Nel Comune di Ravello siamo a ben 117 positivi al giorno 7 gennaio 2022 in aumento rispetto ai giorni precedenti, a conferma di una nota della Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi di oggi 8 gennaio dove il numero dei contagi da COVID 19 accertati supera la quota del 5% della popolazione residente, dato questo molto, ma molto  preoccupante .
Consentitemi, quindi di fare riflettere un qualcuno che l’ occhio di bue non mi si addice e, su un ipotetico palcoscenico, sempre facendo riferimento ad un eventuale ribalta, preferisco il discorso corale, piuttosto che il ruolo del primo attore.
Invocare il COC comunale non significa ingenerare allarmismi, ma piuttosto essere pronti ad ogni evenienza perché, ora più che mai, vige il sempre valido adagio ” prevenire è meglio che curare “.

Commenti

Translate »