Quantcast

Ravello, 90 anni fa veniva inaugurata la nuova sede municipale di Palazzo Tolla

Ravello. Novanta anni fa, esattamente il 25 gennaio 1932, veniva inaugurata solennemente la nuova sede municipale di Palazzo Tolla. Di proprietà della nobile famiglia Confalone, il palazzo medievale venne acquistato dal Convento di San Francesco e dal Monastero di Santa Chiara, nel 1931, su suggerimento del Barone Giuseppe Compagna,
Il 19 aprile 1931- come riporta in un post il Comune di Ravello in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook – le due comunità religiose presentarono domanda di permuta al podestà, Francesco Colavolpe, proponendo di riscattare le case religiose, di proprietà comunale, in cambio dell’antica “Casa di Tolla”.
Il 25 aprile il Podestà deliberava di procedere alla permuta e il 28 luglio venne firmato il contratto, alla stipula del quale presero parte: P. Francesco M. Proto, P. Giuseppe M. Palatucci, P. Luca M. Santoro, Sig. Antonio Camera, il Segretario Comunale Icilio Biondi, il Podestà Colavolpe, il Barone Giuseppe Compagna e il Dott. Vincenzo D’Amato.
I lavori di restauro di Palazzo Tolla, che divenne sede comunale e della scuola, terminarono agli inizi del 1932. Il 25 gennaio si tenne la cerimonia di inaugurazione, alla quale parteciparono, tra gli altri: il prefetto di Salerno, Domenico Soprano; l’arcivescovo di Amalfi, Ercolano Marini; il preside della Badia di Cava, Domenico Colavolpe; il Segretario federale, Pasquale Paladino; il podestà di Salerno, Mario Iannelli; il questore di Salerno, Gustavo Cipriani. Tra i giornalisti pubblicisti era presente anche un giovanissimo Gaetano Afeltra.

Ravello, 90 anni fa veniva inaugurata la nuova sede municipale di Palazzo Tolla

Commenti

Translate »