Quantcast

Positano, super lavoro al COC anche a Capodanno “Tantissime richieste, no alla corsa a tamponi e vaccini, invitiamo alla calma”

Più informazioni su

Positano, super lavoro al COC anche a Capodanno , in stretto contatto con l’hub vaccinale e l’ASL . “Tantissime richieste, no alla corsa a tamponi e vaccini, invitiamo alla calma”  , così ci riferiscono . Anche la perla della Costiera amalfitana è invasa dalla quarta ondata del coronavirus Covid- 19, probabilmente la variante Omicron, molto più virale,   raffreddori forti, mal di testa,  questi sono i sintomi diffusi “Si ma bisogna stare attenti , durante queste feste in tanti hanno fatto la corsa al tampone, tanto da fare andare quasi in tilt il sistema. Il tampone va fatto non ad ogni minima sensazione, ma solo se si hanno veramente i sintomi ” Per il tracciamento come procedete ? “Il tracciamento ora è diventato più complesso, il vaccinato con la terza dose non è più soggetto alla quarantena e si sta spingendo molto a vaccinare, ma anche questo è un problema” Perchè? “Perchè hanno permesso il vaccino a tutti e noi dobbiamo fare il lavoro che è stato fatto da marzo a luglio per le due dose in poche settimane per la terza dose” Come ci si sta organizzando per la vaccinazione “A Positano a dire la verità si lavora bene, ma abbiamo problemi di personale visto che ci sono alcuni in quarantena. Altra cosa vorremmo dire a tutti, la terza dose non ti garantisce l’immunità, si può prendere il Covid anche con il vaccino, inoltre potrebbe capitare anche di prendersi il vaccino con il covid addosso”   Come vi organizzerete per i vaccini? “Faremo i vaccini su convocazione,  prenderemo prima i vaccinati vecchi poi gli ultimi, seguendo un ordine cronologico, per non fargli scadere il green pass e per immunizzare chi è maggiormente scoperto” Quanti positivi si prevedono a Positano ? “Sicuramente ci saranno altri positivi, come sta avvendendo in tutta Italia la curva è in crescita. Ci sono ritardi in questi giorni per i tamponi molecolari. A dire la verità i cittadini sono responsabili, si vanno a fare i test rapidi, poi la stessa farmacia Rizzo li avverte di contattare il Comune e li mettiamo nella piattaforma della Regione Campania  . Ovviamente ci vuole la conferma del molecolare dall’ASL di Salerno, dopo di che devono osservare la quarantena , ma le norme sono cambiate per cui i contatti diretti a certe condizioni non fanno la quarantena, ma devono fare i tamponi ” Notiamo molte difficoltà in giro “Tutti gli hub vaccinali sono in difficoltà , il rischio di infezione c’è lo stesso,  ora è più importante stare attenti rispetto a prima e aspettare che la situazioni si normalizzi e si vada avanti”

Ecco il nuovo sistema

tracciamento

Più informazioni su

Commenti

Translate »