Quantcast

Piano di Sorrento, disabili multati sulle strisce blu scrivono a Positanonews, ma la normativa è una presa in giro?

Piano di Sorrento, disabili multati sulle strisce blu scrivono a Positanonews, ma la normativa è una presa in giro?
Riceviamo e pubblichiamo oltre alla  segnalazione di un nostro lettore che ha potuto verificare che l’amministrazione comunale di Piano di Sorrento non ha provveduto ancora ad allinearsi con la nuova normativa del nuovo codice della strada, che ha anche ricevuto la multa. Sinceramente non sappiamo come mai , ma ci farebbe piacere avere qualche comunicazione dal Comune o dalla SIS, la normativa si rispetta o è a discrezione?

A Sorrento, l’Amministrazione attenta alla questione si è subito adeguata, ed è possibile dal primo gennaio la sosta gratuita nelle strisce blu per i disabili.

Parcheggio disabili: sosta nelle strisce blu
L’articolo 1 comma 1 lettera f) del Dl. 121, modificando quanto previsto dal Dlgs. n. 285/1992 “Nuovo codice della strada”, prevede in favore dei veicoli al servizio di persone con disabilità, titolari dell’apposito contrassegno, la possibilità di parcheggiare gratuitamente negli spazi delimitati dalle cosiddette “strisce blu” nel caso in cui “risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati”.

Le nuove disposizioni (come previsto dalla successiva lettera g-octies) si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2022. Nell’eventualità in cui, a causa dell’agevolazione prevista per i veicoli dotati di contrassegno, si verifichino minori entrate per gli enti locali, gli stessi provvederanno “a rivedere le tariffe per la sosta o il parcheggio nelle aree a pagamento, al solo ed esclusivo fine di compensare le predette minori entrate”.

Strano che a Piano di Sorrento abbiano già provveduto all’aumento in alcune zone ma non hanno già messo in atto ciò che prevede la nuova normativa per quel riguarda la sosta nelle strisce blu per i disabili.

Questa nuova normativa è estesa ai cittadini di tutta Italia, dato che fino ad ora era messa in atto solo in alcuni Comuni specifici. Questo è un passo avanti notevole per il nostro paese e dovrebbe facilitare le persone disabili di parcheggiare, senza doversi informare ogni volta sul regolamento di ogni singolo Comune!

Avere una normativa nazionale è molto vantaggioso per tutti, evita confusione e permette a più persone di usare gli spazi liberi dei parcheggi. Le persone disabili saranno libere di parcheggiare sulle strisce blu se troveranno posti liberi, senza dover aspettare per un posto a loro dedicato.

Commenti

Translate »