Quantcast

Napoli, minaccia e aggredisce la ex fidanzata: arrestato un uomo

Più informazioni su

Napoli, minaccia e aggredisce la ex fidanzata: arrestato un uomo.

È accaduta ieri, 27 gennaio, l’ennesima vicenda di violenza sulle donne in Italia. Nel napoletano, l’uomo si è presentato sotto l’abitazione della sua ex fidanzata e non di certo con buone intenzioni.

L’ex fidanzata, una donna di 35 anni, l’aveva lasciato in quanto la loro era una relazione extraconiugale. Successivamente, l’uomo l’ha minacciata, seguita e anche aggredita per ben due anni.

La donna è stata costretta a cambiare le proprie abitudini, non avendo mai avuto il coraggio, prima di ieri, di denunciare gli abusi.

L’arresto dell’uomo è avvenuto ieri sera, sotto casa di lei, in seguito alla sua chiamata ai soccorsi.

I Carabinieri della stazione di Napoli Posillipo hanno arrestato l’uomo per atti persecutori e minaccia aggravata.

La violenza contro le donne riguarda un problema di sanità pubblica, oltre che una violazione dei diritti umani.

A chi rivolgersi se si ha bisogno di aiuto:

112: chiamare il numero di emergenza senza esitare, né rimandare:
-in caso di aggressione fisica o minaccia di aggressione fisica;
-se si è vittima di violenza psicologica;
-se si sta fuggendo con i figli (eviti in questo modo una denuncia per sottrazione di minori);
-se il maltrattante possiede armi.

Numero antiviolenza e anti stalking 1522 – Il numero di pubblica utilità 1522 è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno ed è accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo. L’App 1522, disponibile su IOS e Android, consente alle donne di chattare con le operatrici. E’ possibile chattare anche attraverso il sito ufficiale del numero anti violenza e anti stalking 1522.

App YouPol realizzata dalla Polizia di Stato per segnalare episodi di spaccio e bullismo, l’App è stata estesa anche ai reati di violenza che si consumano tra le mura domestiche

Pronto Soccorso, soprattutto se si ha bisogno di cure mediche immediate e non procrastinabili. Gli operatori sociosanitari del Pronto Soccorso, oltre a fornire le cure necessarie, sapranno indirizzare la persona vittima di violenza verso un percorso di uscita dalla violenza.

Mappa dei consultori in Italia

Centri antiviolenza sul sito del Dipartimento delle Pari opportunità.

Farmacie, per avere informazioni se non è possibile contattare subito i Centri antiviolenza o i Pronto soccorso.

Telefono Verde AIDS e IST 800 861061 se si è subita violenza sessuale. Personale esperto risponde dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle ore 18.00 sui possibili rischi di contrarre infezioni a trasmissione sessuale a seguito della violenza. Si può accedere anche al sito www.uniticontrolaids.it.

Poliambulatorio dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà (INMP), dall’8 marzo 2021 è attivo il Servizio Salute e Tutela della Donna, dedicato alla presa in carico delle donne più fragili o comunque bisognose di assistenza sanitaria e psicologica.

Più informazioni su

Commenti

Translate »