Quantcast

Nancy Amodio, il suo incubo col Covid “Contagiata tre volte, ora voglio fare il medico”

Una storia incredibile di una ragazza coraggio . Tre volte contagiata dal Covid. Positiva in poco più di un anno, Nancy Amodio, racconta il suo incubo. A 16 anni, studentessa al liceo classico di Castellammare di Stabia, una delle volte è stata in isolamento per cinquanta giorni. “Adesso che ne sono uscita, penso di volere fare il medico”. L’esperienza più dura un anno fa. Il virus che ritorna a distanza di soli due mesi e non va via. “Dal 26 gennaio dello scorso anno sono stata positiva fino al 17 marzo. Cinquanta giorni chiusa in camera, con sintomi anche abbastanza significativi e la sensazione, soprattutto notturna, di soffocare. Ecco, in quel periodo lunghissimo di solitudine ho deciso che da grande farò il medico. Non cambierò”. Il periodo più lungo quando è stata contagiata dalla variante inglese. E ad ogni guarigione l’impossibilità di vaccinarsi fino a quando non arrivava il via libera dell’Asl Na3. Nancy ha raccontato oggi la sua esperienza a Metropolis. L’ultimo contagio a Capodanno. “Non pensavo che potesse succedermi per la terza volta. Invece, Capodanno l’ho trascorso in camera. Avevo una linea diretta con il medico, ed è stato davvero un angelo. Voglio ringraziarlo pubblicamente: il dottore Antonio Coppola della Asl non mi ha mai fatto mancare il suo sostegno. Questa pandemia ha tolto tanto ai giovani come me e ora io voglio aiutare gli altri a guarire”.

Commenti

Translate »