Quantcast

Maiori e Tramonti piangono Carlo Apicella, il suo ultimo gesto d’amore per salvare il cane

Maiori e Tramonti piangono Carlo Apicella, il suo ultimo gesto d’amore per salvare il caneNel pomeriggio di ieri, il suo amato amico a quattro zampe è finito in una vasca d’acqua, di circa 45 metri cubi, all’interno della sua proprietà in via Montagnella. Prima aveva spento le candeline per i suoi 71 anni insieme alla famiglia e poi si era concesso un pomeriggio in giardino insieme al suo cane, approfittando anche della bella giornata di sole. È finita in tragedia quella che doveva essere una giornata di gioia e relax per il signor Carlo Apicella che, nel pomeriggio di ieri, è deceduto a seguito della caduta in una vasca d’irrigazione presenta sulla sua proprietà in via Montagnella, nel Comune di Maiori. Secondo le ricostruzioni effettuate dai carabinieri, l’uomo si sarebbe tuffato nella vasca nel tentativo strenuo e disperato di salvare il suo cane che, per ragioni non meglio specificate, ci era caduto dentro. I fatti sarebbero avvenuti subito dopo l’ora di pranzo, il recupero della salma del malcapitato è avvenuta poco prima delle 16 di ieri pomeriggio grazie all’intervento dei vigili del fuoco. Stando alle informazioni fornite dalla famiglia del 71enne, il pranzo di ieri era volato via in allegria, festeggiando il compleanno dell’uomo che, dopo aver spento le candeline, aveva deciso di ritagliarsi qualche ora in giardino assieme al fedele amico a quattro zampe.La moglie ha raccontato ai soccorritori che sarebbe uscito fuori per il cane . Carluccio, così veniva chiamato in paese, si è avvicinato alla peschiera, alta circa due metri e mezzo, con l’intenzione di salvare la vita al suo cagnolino.  È finito dentro, perdendo la vita. Non è chiaro se si sia calato volontariamente, facendosi largo tra le travi apposte nella parte superiore della vasca irrigua, o ci sia finito a causa di un malore.

A lanciare l’allarme i familiari dell’uomo che si sono trovati davanti agli occhi una terribile scena. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Maiori e i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Il cagnolino è stato ritrovato dai soccorritori in buone condizioni. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Amalfi che, sentito il magistrato di turno, hanno liberato la salma. Persona  buona sempre a disposizione si stava godendo la pensione, portando avanti il suo grande amore per la terra. Coltivava i suoi amati limoni dei quali si prendeva cura sempre con grande dedizione. A Tramonti c’è chi lo ricorda per il servizio prestato alla scuola calcio locale, quando accompagnava i piccoli atleti per i vari paesi della Costiera. Chi ne ricorda la disponibilità e la simpatia anche passando qualche ora con lui davanti al bar magari in compagnia di un mazzo di carte. Le lunghe chiacchierate nell’officina del meccanico di Tramonti, dove abitava fino a qualche anno fa, sono ben impresse nella memoria dei molti che passando trovavano sempre il suo sorriso pronto per un affettuoso saluto. Amava molto coltivare i limoni e fare una vita semplice

«La tua simpatia ci accompagnerà per il resto dei nostri giorni », è questo uno dei tanti messaggi che nella serata di ieri sono stati scritti sui social dagli amici di Carlo Apicella. «Era impossibile non volergli bene. Aveva sempre una buona parola e riusciva sempre a strappare un sorriso», racconta chi in queste ore sta piangendo la sua scomparsa. Maiori e Tramonti sono due paesi uniti dal dolore per aver perso una persona buona, un amico di tutti.

Commenti

Translate »