Quantcast

Lettere da Piano di Sorrento – Viva l’Italia!

Non sono in grado di stabilire con esattezza la percentuale con la quale si verificano nel nostro Paese, gli eventi negativi, cioè quegli eventi che producono danni, lutti, sofferenze e via discorrendo.
Penso, comunque, che la percentuale sia alta. In parole povere, la gran parte delle disgrazie, degli incidenti, dei fenomeni atmosferici tipo inondazioni, smottamenti, incendi e di seguito scoppi, crolli di fabbricati, etc, sono causati dalla mano dell’uomo e, soprattutto, dalla mancanza di prevenzione e dei necessari controlli che dovrebbero assicurare la nostra incolumità e scongiurare i danni.
Veniamo a qualche esempio pratico. Ad ogni Natale e Capodanno, nel passato molto di più, oggi di meno, ci sono morti o feriti gravi a causa dei botti. Quest’anno si parla soltanto di feriti. Ma ci sono quei danni invisibili: le microlesioni ai fabbricati, la predisposizione a futuri disastri, etc, e perché avviene tutto questo? Principalmente per quella innata inclinazione di noi italiani alla trasgressione, al non rispetto delle leggi cui fa riscontro la mancanza assoluta di controllo da parte delle Autorità.
E veniamo al 31 dicembre ultimo scorso, il recente Capodanno. Ben ha fatto l’Amministrazione comunale, con appositi manifesti murali, ad invitare la cittadinanza a non sparare botti, specialmente quelli vietati e, se non vado errato, vi è un’Ordinanza in tali sensi.
Anche in altre città vi è stato il divieto. Ma quanti lo hanno rispettato? A Piano di Sorrento, per esempio, a mezzanotte, e per almeno due ore, vi sono stati fuochi d’artificio, anche con forti deflagrazioni.
Ci chiediamo: ma vi è stato un controllo? Sono state fatte multe salate? Temo di no. Da noi vi è assoluta mancanza di controllo di territorio , come anche sui fenomeni mafio-camorristici.
E allora di che vogliamo discutere? Si suol dire: “ o pesce puzz ra cape”. Noi tutti, però, nel nostro DNA, risultiamo refrattari all’ordine e alla disciplina. Ovviamente ci sono sempre le dovute eccezioni, che però confermano la regola.
Ora, se Berlusconi sarà eletto Presidente della Repubblica potrà degnamente rappresentare tutti quegli italiani che amano le barzellette, mettono la mano sui popò delle belle signore, non rispettano le leggi studiano come non pagare le tasse, sparano i botti vietati etc, etc.

Avv. Augusto Maresca

Commenti

Translate »