Quantcast

«In classe anche i positivi che non hanno sintomi»: la richiesta delle Regioni al Governo

Più informazioni su

«In classe anche i positivi che non hanno sintomi»: la richiesta delle Regioni al Governo. Le Regioni hanno inviato alcune nuove proposte al Governo. Tra queste, far tornare in aula anche i ragazzi positivi ma asintomatici e sospendere il contact tracing per il Covid nelle classi. Inoltre, far lavorare i dipendenti si un servizio essenziale, contagiato, tre giorni dopo l’inizio dei sintomi e smettere di inseguire tutti i contatti asintomatici di un positivo. Infine, abolire il sistema dei colori.

Tutti i presidenti, compatti, affermano che «tenuto conto dell’elevato tasso di vaccinazione» e della nuova fase della pandemia con la diffusione della Omicron, è «necessario semplificare le regole, basandole non più sulla suddivisione per zone di rischio ma concentrando l’attenzione esclusivamente sui cittadini, in relazione al completamento del ciclo vaccinale».

Le Regioni parlano dell’avvio del «percorso di normalizzazione», di fatto di uscita dallo stato di emergenza che formalmente scade il 31 marzo.

Per il momento, come riporta Il Mattino, dal Ministero della Salute non sono arrivate risposte ufficiali, ma la linea di Roberto Speranza è lontana dai contenuti della lettera delle Regioni.

Il documento è stato sottoscritto dai governatori di tutti gli schieramenti che ieri pomeriggio si sono incontrati a Roma, approfittando del fatto che si trovano nella Capitale per l’elezione del presidente della Repubblica. Questa mattina molti di loro ne parleranno con Speranza, in un incontro già fissato in precedenza su altri temi.

Più informazioni su

Commenti

Translate »