Quantcast

In arrivo le multe per i no vax: da martedì l’Agenzia delle Entrate spedirà a casa le cartelle

Più informazioni su

In arrivo le multe per i no vax: da martedì l’Agenzia delle Entrate spedirà a casa le cartelle. Dal prossimo martedì partiranno le multe per gli ultra cinquantenni che ancora non si sono vaccinati. Dovranno pagare cento euro una tantum, tramite una sanzione che arriverà direttamente a casa a cura dell’Agenzia delle Entrate. Si legge nel decreto approvato dal governo il 7 gennaio: «L’obbligo non sussiste in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale dell’assistito o dal medico vaccinatore, nel rispetto delle circolari del Ministero della Salute in materia di esenzione dalla vaccinazione anti Sars-CoV-2; in tali casi la vaccinazione può essere omessa o differita. L’infezione determina il differimento della vaccinazione fino alla prima data utile prevista sulla base delle circolari del Ministero della Salute».

Dal 15 febbraio, invece, altre sanzioni (dai 600 ai 1.500 euro) andranno ad interessare solo coloro che lavorano. I quali, inoltre, saranno anche sospesi senza stipendio.

Gli over 50 che fino ad oggi non hanno ricevuto neppure una dose sono 1,7 milioni. Certo, una parte di questi potrà dimostrare di avere diritto all’esenzione, ma in linea di massima la multa ai no vax consentirà allo stato di incassare circa 150 milioni di euro che saranno destinati al Fondo emergenze nazionali.

Intanto, nel Cdm di domani sarà deciso la proroga dell’obbligo delle mascherine all’aperto e la semplificazione delle quarantene a scuola; ancora incertezza sulla chiusura delle discoteche (il provvedimento scade proprio lunedì).

Più informazioni su

Commenti

Translate »