Quantcast

Il 3 gennaio 1954 andò in onda la prima trasmissione Rai

Gli abbonati nei primi periodi erano ventiquattromila, in dieci anni diventarano cinque milioni

Più informazioni su

Il 3 gennaio 1954 andò in onda la prima trasmissione Rai

Erano precisamente alle 14.30, in una storica domenica pomeriggio, quando andò in onda ‘Arrivi e Partenze’, una  breve rubrica settimanale di interviste a personalità che transitavano  all’aeroporto di Ciampino, sia in arrivo che in partenza.

La Rai, Radio televisione italiana, inizia oggi il suo regolare servizio di trasmissioni televisive”. Con questa frase, sottolineata dal sorriso di Fulvia Colombo, nasceva ufficialmente la televisione italiana.

O meglio, è in questa data che la Tv, alla quale in Italia in un modo o nell’altro si lavorava dal lontano 1929, cominciò le sue trasmissioni regolari sul primo canale. A fare gli onori di casa da Milano c’erano Armando Pizzo e un giovane Mike Bongiorno, già perfettamente a suo agio nel ruolo di intervistatore e intrattenitore. In serata, dopo una rubrica dedicata all’arte, andava in onda il Tg alle 20.45, più tardi rispetto a oggi, seguito da ‘Teleclub’ il primo talk show della televisione italiana, e poi dalla recita ‘in diretta’ di una commedia di Goldoni. In chiusura il programma in assoluto più longevo: La Domenica Sportiva. Nel giro di pochissimo, la Tv dimostrò tutto il suo fascino e il suo potere sugli italiani, conquistandoli attraverso un diluvio di palinsesti e di programmi che hanno di fatto accompagnato la storia del Paese.

Fonte: La Nazione

Più informazioni su

Commenti

Translate »