Quantcast

I fuochi d’artificio hanno ucciso tre persone, fra cui un ragazzo di 12 anni e ne hanno ferite molte altre in Europa

Più informazioni su

    I fuochi d’artificio hanno ucciso tre persone e ne hanno ferite molte altre in Europa, nonostante fossero in vigore divieti contro il loro utilizzo.

    Nei Paesi Bassi, un ragazzo di 12 anni è stato ucciso e un altro è rimasto gravemente ferito mentre guardava un adulto far partire un dispositivo fatto in casa, secondo quanto riportato dai media locali.

    La polizia olandese ha arrestato un uomo.

    In Germania, un uomo di 37 anni è stato ucciso in un’esplosione di fuochi d’artificio la vigilia di Capodanno nella città occidentale di Hennef. La polizia sta indagando.

    Ci sono state diverse persone ferite in incidenti in Germania, ha riferito l’agenzia di stampa tedesca DPA,

    Almeno 80 persone sono rimaste ferite dai fuochi d’artificio nei Paesi Bassi, secondo De Telegraaf, principale quotidiano dell’ Olanda , comprese persone che hanno perso piedi e mani nelle esplosioni.

    Sia i Paesi Bassi che la Germania hanno vietato la vendita di fuochi d’artificio nel periodo di Capodanno a causa della pandemia di coronavirus.

    I funzionari olandesi hanno giustificato la mossa affermando che le lesioni legate ai fuochi d’artificio metterebbero a dura prova gli ospedali che combattono il virus.

    Nonostante ciò, gli appassionati di entrambi i paesi non si sono lasciati scoraggiare, con persone che attraversano i confini per acquistare articoli pirotecnici festivi o, in alcuni casi, fabbricarli da soli.

    In Austria ci sono stati anche diversi incidenti, tra cui uno in cui un uomo di 23 anni è stato ucciso mentre tornava a un fuoco d’artificio che non è esploso.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »