Quantcast

Hub vaccinali a Meta e Sorrento non c’è ancora ufficialità, i sindaci della Penisola Sorrentina siano uniti nella politica sul Covid

Hub vaccinali a Meta e Sorrento non c’è ancora ufficialità, i sindaci della Penisola Sorrentina siano uniti e chiudano le scuole per una settimana. Una simpatica precisazione sull’hub vaccinale. Di fatto Meta con Casa Starita lo è di fatto, giornalisticamente ne abbiamo parlato noi e Agorà, dopo un post dell’assessore Angela Aiello, ben prima di quanto abbia pubblicato Gianni Iaccarino su facebook la richiesta di altri hub vaccinali. Angela Aiello informava, come dovrebbe fare ogni politico avveduto, i cittadini che a Casa Starita non si potevano prenotare vaccini. Esattamente quello che si fa in un hub vaccinale, centro vaccinale o come lo vogliate chiamare , di fatto , ed era il chiarissimo senso dell’articolo, lo è  , ed è quello che volevamo sottolineare per complimentarci per il lavoro svolto, molto da medici volontariamente. Meta ha fatto un lavoro straordinario ed encomiabile, mille vaccini , che lo si chiami o no hub vaccinale, sono un traguardo eccellente. Ma anche Meta si è dovuta bloccare con le prenotazioni. Gli encomi sono arrivati fino a Napoli e alla Regione Campania, ma anche dalla Rai, non solo da Positanonews. Per quanto riguarda l’Hotel Vesuvio, a Sorrento, ad ospitare il nuovo hub vaccinale al servizio dei cittadini della penisola sorrentina, come ha annunciato in anteprima a Positanonews ieri Peppe Tito . Ancora non è stato definito nulla
C’è comunque un impegno dei primi cittadini,  il sindaco di Sorrento Massimo Coppola e quello di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani, dialogano con la Federalberghi e con la proprietà dell’albergo l’Hotel Vesuvio, situato in via Nastro Verde, verso Massa Lubrense, che  aveva già ospitato in passato un centro vaccinale, il primo di carattere privato in tutta Italia, con grande successo. Al di là della terminologia giornalistica ( sia noi che altre testate giornalistiche adottano il termine di hub vaccinale per un punto dove si organizza la somministrazione generalizzata di vaccini sul territorio) , a Meta di fatto c’è un centro vaccinale a Casa Starita, mentre anche le farmacie sul territorio si stanno organizzando con i vaccini.  Sicuramente ci piacerebbe che l’amministrazione Cappiello, a parte le disquisizioni con i post, si impegnasse fattivamente. Il sindaco ci ha risposto a varie segnalazioni che vengono dai cittadini  e gli siamo grati, ma sarebbe il caso di fare una politica unitaria . Chiudere il Liceo a Meta è stata una scelta ottima, vista la recrudescenza del Covid, che a Piano si avvicina ai 500 casi, anche per la sicurezza degli studenti e la stessa efficienza del percorso didattico, con professori e studenti a casa per il coronavirus Covid – 19 tanto vale fare la DAD almeno per questi giorni . Manca una presenza fattiva, lo si è visto durante la vaccinazione pediatrica a Villa Fondi, dove è intervenuto l’assessore di Sant’Agnello Attilio Massa, ma vediamo dei segnali positivi dal primo cittadino e questo fa ben sperare in una collaborazione con tutte le parti in causa, compresa l’opposizione che viene da due anni di pandemia e quindi un know how non indifferente. Per il resto ci vorrebbe una politica unitaria da tutti i sindaci e anche un’informazione aggregata che, al momento, sta facendo solo Positanonews pubblicando faticosamente i report di tutti i comuni, come forniti dalle loro pagine ufficiali. Oltre a far da tramite per studenti, malati di Covid e isolati, come ben sanno i sindaci che contattiamo personalmente senza farci tanta pubblicità per questa forma di aiuto che diamo ai cittadini. Contro il nostro interesse insistiamo con il dire che il giornale non è il tramite con le istituzioni, rivolgetevi ai sindaci e ai servizi sociali, ai medici e alle ASL e se state malissimo al 118. Sulle scuole, ripetiamo, è davvero il caso di sospendere almeno per una settimana le lezioni in presenza, il sindaco ha l’autorità per farlo, anzi è lui la massima autorità in materia.  Questo è il momento di rimboccarsi le maniche, noi pure lo stiamo facendo e non solo informando, ma anche cercando di assistere in qualche modo chi è in difficoltà e informare le istituzioni direttamente delle situazioni critiche.

Commenti

Translate »