Quantcast

Gran Carnevale Maiorese 2022: eletto nel consiglio dei Carnevali Storici d’Italia

Gran Carnevale Maiorese 2022: eletto nel consiglio dei Carnevali Storici d’Italia.

Si terrà dal 27 febbraio al 6 marzo 2022 il quarantottesimo Gran Carnevale Maiorese.

La pubblicazione dei bozzetti realizzati dai maestri cartapestai segna l’inizio della nuova edizione. Quella di Maiori, in Costiera Amalfitana, è una tradizione che ripercorre la storia e i ricordi di numerose generazioni, un evento che ha il potere di congiungere grandi e piccini, un trionfo di creatività e magia.

Arriva un grande riconoscimento per la città di Maiori: Il Gran Carnevale Maiorese, infatti, viene eletto nel consiglio dei Carnevali Storici d’Italia: Maiori è il comune più piccolo e figura accanto a città come Viareggio.

“Questa elezione premia tutto il lavoro realizzato nel corso del tempo attorno alla manifestazione e sprona a continuare a credere nella storia e nella bellezza della tradizione carnevalesca maiorese – ha commentato soddisfatto il sindaco Antonio Capone. –È un segnale positivo che porta luce e speranza in questo complicato momento e ci riempie di energia per procedere nella programmazione già avviata”.

Il primo cittadino ha voluto poi ringraziare Alfonso Pastore: “Un professionista che con la sua dedizione, costanza, pazienza e caparbietà ha portato il nome di Maiori e il progetto del Gran Carnevale Maiorese in uno scenario davvero di prestigio”.

Attraverso i carri allegorici e balletti, si celebreranno a Maiori tutte le discipline artistiche: dalla pittura alla scultura, alla musica, passando per il cinema nel centenario della nascita di Federico Fellini. Un rapporto, quello con le arti che Maiori vanta di avere nel proprio dna. Basti pensare ai pittori cosiddetti “Costaioli” o alla grande filmografia del dopoguerra che trasformò la cittadina della Costiera Amalfitana, dalla metà degli anni Quaranta, in set cinematografico grazie al grande Roberto Rossellini, padre del Neorealismo e della genialità stracciona del suo cinema rivoluzionario. E in uno dei suoi film, girato tra Maiori e Furore (l’Amore), compare anche un giovanissimo Federico Fellini, peraltro autore di quella favola, nei panni di un vagabondo accanto ad Anna Magnani.

Commenti

Translate »