Quantcast

E’ morta a 34 anni Natasha Simonini, icona del mondo LGBT

Più informazioni su

    E’ morta a 34 anni Natasha Simonini, icona del mondo LGBT Non ce l’ha fatta a spegnere le 35 candeline che avrebbe trovato sulla torta di compleanno. È morta prematuramente Natasha Simonini, icona del mondo LGBT+ per la sua presenza ai celebri compleanni di Bambola Star: avrebbe compiuto fra pochi giorni 35 anni. Il suo decesso risale a questa mattina, la notizia è arrivata tramite Katuxa Close, sua amica nonché l’annunciatrice ufficiale dei celebri video.

    È morta Natasha Simonini, icona del mondo LGBT+ per la sua presenza ai celebri compleanni di Bambola Stari

    Natasha Simonini era diventare una dei volti più noti e amati del web per la sua presenza ai compleanni di Bambola Star e fin dal primo momento ha conquistato il cuore dei social. Tuttavia nelle ultime ore è arrivato l’annuncio che sta facendo interrogare la Rete e che ha lasciato gli utenti senza parole. Questa mattina infatti Natasha è morta, a poche settimane dal suo 35esimo compleanno.

    A svelare la notizia è stata sui social Katuxa Close, una delle sue più grandi amiche, e annunciatrice ufficiale dei celebri video che l’hanno resa popolare. Queste le dichiarazioni di Katuxa, che in pochi secondi hanno fatto il giro del web: “Ti amerò per sempre. Grazie per la tua amicizia”.

    Natasha Simonini e Katuxa Close

    Così  Katuxa Close, ha annunciato al mondo che la diva dei compleanni di Bambola Star era passata a miglior vita in seguito alle complicazioni causate dal Covid. La Simonini infatti era risultata positiva alla malattia, tuttavia le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate e questa mattina si è spenta.

    La notizia della morte di Natasha ha lasciato il web senza parole, e in queste ore in molti si sono uniti nel salutarla per l’ultima volta, spendendo per lei tenere parole. Nelle ore successive alla notizia del decesso sono molti gli omaggi e i ricordi pubblicati sui social da amiche e persone vicine a Simonini, così come quelli di chi ha potuto conoscerla proprio per la viralità dei video di cui è protagonista sui social.

    Natasha Simonini è nota soprattutto come una delle protagonista dei compleanni di Bambola Star, evento che per anni si è tenuto a Torre del Lago, nello storico locale Priscilla Caffè, locale che negli anni ha ospitato  dibattiti sull’orgoglio transgenere come anche concorsi MissTrans, compreso MissTrans Sud America, per celebrare un gemellaggio tra culture diverse, una kermesse talvolta arricchita dalla direzione artistica e dalla conduzione di Vladimir Luxuria, affiancata da Paolo Ruffini.

    Negli anni il compleanno di Bambola Star è diventato un evento cult, caratterizzato da video circolati sul web dai quali è nato un lessico specifico e parole comprensibili solo se contestualizzate in relazione alla clip in cui è proprio Katuxa Close, conduttrice della serata, ad accoglierla al compleanno di Bambola Star. Il dialogo tra le due è una sorta di passepartout per i veri conoscitori della galassia trash.

    Chi è Bambola Star

    Per comprendere il contesto da cui proviene la celebrità, fugace ma virale, di Natasha Simonini, si deve risalire proprio a Bambola Star, una vera icona internazionale nel mondo LGBTQI, proveniente da un piccolo villaggio nel cuore della foresta Amazzonica ed arrivata ad esibirsi sui palchi di mezzo mondo. Oltre 70mila i follower su Instagram e tantissimi i video sulle varie piattaforme in cui viene intervistata e raccontata in qualità di punto di riferimento del mondo trans.

    Chi è Katuxa Close

    Katuxa Favero, in arte Katuxa Close, è di origine brasiliana e nel giro di poco tempo guadagna fama sia nel suo paese d’origine che in quello adottivo, l’Italia. Il video che l’ha resa una “grandje djiva” risale al 2010 ma la l’amore del pubblico ha tardato di una decina di anni per arrivare.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »