Quantcast

Domani riaprono le scuole a Piano di Sorrento, ma in tanti sono preoccupati e non si sentono tutelati

In seguito alla decisione del Comune di Piano di Sorrento di riaprire le scuole nella giornata di domani, in tanti hanno manifestato il proprio malcontento e la propria preoccupazione e si sono rivolti a noi di Positanonews affinché potessimo fare da megafono al loro pensiero: «Vogliamo dar voce alla nostra indignazione per l’apertura della scuola dell’infanzia e della primaria sul territorio di Piano di Sorrento. E’ vero che il TAR ha sospeso l’ordinanza del Presidente della Regione De Luca, ma ogni sindaco ha la possibilità di emanare ordinanze specifiche a tutela della salute pubblica. La situazione epidemiologica del territorio, con circa 450 positivi al virus, imponeva un provvedimento di proroga per l’apertura della scuole. Già da tempo a Meta era stata sospesa la distribuzione dei pasti per diminuire la possibilità di contagi. Lo stesso comune ha prorogato l’apertura delle scuole di una settimana. La stessa soluzione è stata adottata dal comune di Vico Equense. Una proroga all’apertura avrebbe permesso a molti più piccoli di vaccinarsi e comunque prevenire ulteriori rischi di contagi.
Sta di fatto, che a Piano anche noi “adulti ” ci sentiamo abbandonati durante questa pandemia, per la quale le amministrazioni locali dovrebbero avere capacità organizzative immediate a tutela della salute dei cittadini.
Nonni preoccupati».

Commenti

Translate »