Quantcast

Dal Governo un contributo anche ai comuni della penisola sorrentina per opere di manutenzione stradale straordinaria

Dal Ministero dell’Interno arriva un contributo straordinario a tutti i Comuni italiani che potranno utilizzare le risorse messe a disposizione per interventi di manutenzione stradale, dei marciapiedi e di arredo urbano. Per il 2022 sono stati assegnati i seguenti contributi in rapporto al numero degli abitanti.

A beneficiare dei contributi messi a disposizione dal Governo anche i comuni della Penisola Sorrentina. Vico Equense è la città che riceverà la somma più alta pari a 125.000 euro.  A Massa Lubrense, Sorrento e Piano di Sorrento andranno 60.000 euro cadauno. Mentre a Meta e Sant’Agnello assegnati 25.000 euro cadauno.

Per il 2023 i Comuni otterranno un contributo pari al 50% del finanziamento erogato nel 2022. I Comuni dovranno iniziare i lavori entro il 30 luglio 2022 (ed entro il 30 luglio 2023) pena la decadenza dal beneficio che comunque è soggetto al monitoraggio delle opere pubbliche (MOP) che può anche revoca il finanziamento, in toto o in parte, in caso di mancato o parziale utilizzo.

Il ministero dell’Interno ha assegnato un contributo straordinario a tutti i Comuni italiani che potranno utilizzare le risorse messe a disposizione per interventi di manutenzione stradale, dei marciapiedi e di arredo urbano. Per il 2022 sono stati erogati finanziamenti pubblici in rapporto al numero degli abitanti delle città.

In particolare, per quanto riguarda la penisola sorrentina, a Meta e Sant’Agnello arrivano 25mila euro, a Massa Lubrense, Sorrento e Piano di Sorrento destinati 60mila euro, mentre a Vico Equense il Viminale assegna 125mila euro. Per il 2023 le amministrazioni otterranno un contributo pari al 50% del finanziamento erogato nel 2022.

Unico vincolo: i lavori dovranno iniziare entro il 30 luglio 2022 (ed entro il 30 luglio 2023 l’anno prossimo) pena la decadenza dal beneficio. Gli interventi saranno comunque soggetti alle verifiche da parte del Monitoraggio delle opere pubbliche, organismo che può anche revocare il finanziamento, in toto o in parte, in caso di mancato o parziale utilizzo.

Commenti

Translate »